Novara, crisi al De Pagave: chiesti 400mila euro di anticipo per pagare gli stipendi

La situazione economica è preoccupante a causa dell'emergenza sanitaria

400mila euro per poter pagare gli stipendi fino a dicembre.

Il Cda del De Pagave, dimissionario in vista delle nuove nomine dopo che la delibera regionale di luglio ha trasformato la struttura in una Asp, azienda per i servizi alla persona, ha chiesto alla banca tesoreria un anticipo di cassa di 400mila euro per poter pagare i dipendenti fino a fine anno. Se l'anticipo di cassa sarà concesso i dipendenti potranno ricevere i compensi fino a fine anno, altrimenti i fondi attuali permettono di andare avanti solo per un altro mese. 

L'emergenza sanitaria infatti ha portato ad una riduzione dei posti letto e anche i nuovi ingressi sono rallentati: rispetto ai 209 totali attualmente sono occupati circa 130, un numero non sufficiente per garanatire la copertura dei costi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: cosa cambia per i novaresi

  • Coronavirus, Cirio: "Per l'1 o il 3 dicembre il Piemonte sarà in zona arancione"

  • Coronavirus, nuova ordinanza del ministro Speranza: il Piemonte passa in zona arancione

  • Nuovo Dpcm Natale 2020: le regole allo studio per pranzi, cene e parenti

  • Bambino di 4 anni colpito al volto dal calcio di un cavallo

  • Coronavirus, da domenica il Piemonte è zona arancione: cosa è consentito fare

Torna su
NovaraToday è in caricamento