La storia della Cupola della Basilica di San Gaudenzio

Per i novaresi è il simbolo della città. Progettata dall'architetto novarese Alessandro Antonelli, è alta 121 metri e pesa 5572 tonnellate

La Cupola della Basilica di San Gaudenzio è per i novaresi il simbolo della città. Progettata dall'architetto novarese Alessandro Antonelli nella metà dell'Ottocento, è alta 121 metri; oggi è nuovamente aperta al pubblico, che può salire fino al secondo balcone (circa 45 metri) e visitare la suggestiva Sala del Compasso.

LA STORIA [testo tratto dal sito www.cupolasangaudenzio.it]

L'idea di fornire un coronamento monumentale alla Basilica di San Gaudenzio era nell'aria praticamente da sempre, ma sarà solo dopo il 1825 che si creeranno le condizioni ideali per poter finalmente metter mano al progetto. In quell'anno il re Carlo Felice di Savoia concede alla Fabbrica Lapidea, il diritto di usufruire dei proventi derivati dall'imposta del sesino (tassa sull'acquisto della carne); nell'arco di qualche anno si riescono così a reperire i fondi per poter dare inizio ai lavori. Nel 1840 i fabbricieri prendono contatti con l'Antonelli e gli affidano la costruzione della Cupola e il rifacimento della facciata; questo secondo punto non verrà mai completato e verrà realizzata solo la porta in noce con rosoni e teste in ferro fuso ancora oggi in uso.

La prima versione della Cupola è molto diversa dalla cupola-torre di 121 metri che oggi svetta sulla città, frutto di diversi progetti e di numerose modifiche apportate dall'architetto durante gli oltre 40 anni di cantiere.

L'esterno della struttura è scandito da una geometria di vuoti e di pieni e da due colonnati che contribuiscono a dare la sensazione di ancora maggior slancio. La Cupola è sostenuta da quattro coppie di archi in muratura che, disposti a quadrato, vanno ad innestarsi sui pilastroni d'angolo del presbiterio tardo-cinquecentesco.

Per realizzare la Cupola, l'Antonelli sceglie di utilizzare ben 2046 metri cubi di mattoni di provenienza esclusivamente locale e dà un saggio dell'abilità delle maestranze novaresi; l'opera, esclusi gli arconi, pesa 5572 tonnellate. L'impresa costituisce un unicum nella storia dell'architettura mondiale, e rappresenta una delle strutture murarie più ardite mai concepite. I documenti del cantiere narrano di come l'architetto imponesse nei suoi capitolati che ogni materiale fosse di primissima qualità, così da evitare che la stabilità della sua invenzione venisse compromessa.

I lavori verranno completati entro il 1887, anno in cui il vescovo potrà celebrarne la conclusione durante la festività patronale. Le operazioni di consolidamento di volte e sottofondazione proseguiranno comunque fino all'anno successivo.

Anche la Cupola, come il Duomo (altra opera antonelliana) è in parte incompiuta: non verrà mai realizzato l'affresco su più livelli raffigurante il Trionfo di San Gaudenzio, così come non verranno mai collocate le statue a completamento del guscio. Entrambe le proposte saranno accantonate a causa della carenza cronica di fondi e dei rapporti spesso burrascosi, tra l'architetto e gli amministratori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mega incidente alle porte di Novara: scontro tra 7 auto, otto feriti

  • Novara, forte temporale con grandine su città e provincia

  • Elezioni comunali ad Arona, Monti è il nuovo sindaco

  • Novara, ragazzino cade dal muro dell'Allea e precipita per 7 metri

  • Elezioni comunali 2020, tutti i risultati nel novarese e nel Vco

  • Elezioni comunali a Stresa, eletto il nuovo sindaco: i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento