Attualità

Coronavirus, quando potranno prenotare il vaccino i piemontesi tra i 16 e i 49 anni: le date

Le informazioni utili per sapere quale vaccino sarà somministrato e la data indicativa dell'iniezione

I vaccini al Pala Verdi

Il Piemonte ha annunciato ufficialmente le date in cui si apriranno le prenotazioni per i piemontesi tra i 16 e i 49 anni che, ad oggi, non possono ancora effettuare la preadesione alla campagna vaccinale.

L'assessore alla Sanità piemontese Luigi Icardi ha annunciato che a giugno dovrebbero arrivare oltre due milioni di dosi. "Se sarà così, per l'inizio dell'autunno avremo una significativa percentuale di popolazione vaccinata. Attualmente abbiamo una capacità vaccinale di oltre 40 mila somministrazioni al giorno, ma con i vaccini disponibili possiamo farne in media circa 30-35 mila. Se le dosi arriveranno però siamo in grado raddoppiare già da fine maggio: abbiamo più di 1000 farmacie pronte, 50 nuovi centri pronti a partire e 857 imprese che si sono candidate come punti vaccinali. Non possiamo farli partire però se non abbiamo i vaccini".

Come ci si prenota per il vaccino in Piemonte? La guida

Vaccini per fasce d'età: le date

In previsione dell'arrivo delle prossime dosi il Piemonte ha stilato un calendario per l'apertura delle prenotazioni per i i cittadini che finora non hanno potuto iscriversi. Inizialmenteera previsto che le preadesioni iniziassero il 25 maggio per i cittadini nella fascia 45-49 e il 1° giugno per la fascia 40-44: la Regione ha annunciato però che la struttura commissariale del generale Figliuolo ha dato il via libera per la vaccinazione dei 40enni a partire da lunedì 17 maggio. Ecco le date aggiornate. 

Dal 17 maggio: fascia 45-49 anni
Dal 21 maggio: fascia 40-44 anni
Dall'8 giugno: fascia 30-39 anni
Dal 15 giugno: fascia 16-29 anni

Dall'11 maggio sono già aperte le iscrizioni per la fascia 50-54 anni. Per iscriversi è necessario andare sul sito ilPiemontetivaccina.it e seguire la procedura: sono necessari codice fiscale, tessera sanitaria e un numero di telefono abilitato alla ricezione degli sms.

Quale vaccino sarà somministrato?

Non è possibile conoscere in anticipo quale vaccino sarà somministrato, dato che le dosi vengono inoculate in base alla disponibilità. Il Piemonte ha però annunciato che le dosi immagazzinate in regione di AstraZeneca saranno utilizzate in minima parte per le prime somministrazioni da parte dei medici di base, non avendo al momento notizie sulle prossime consegne, mentre la maggior parte sarà conservata per i 227mila richiami che sono già previsti per la fine di giugno.

Ai medici di base saranno anche destinate principalmente le dosi di Johnson&Johnson, mentre Asl e centri vaccinali utilizzeranno principalmente Pfizer e Moderna.

Come sapere la data del vaccino

Grazie al nuovo memorandum vaccinale disponibile sul sito ilPiemontetivaccina.it è possibile conoscere, dal giorno dopo la preadesione, la data indicativa in cui si sarà vaccinati. É possbile accedere tramite Spid, oppure  è necessario conoscere il codice fiscale e il numero di tessera sanitaria di chi ha effettuato la preadesione: si riceverà un codice via sms per poter effettuare l'accesso. 

Attivo il nuovo servizio della Regione Piemonte: come sapere la data del vaccino

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, quando potranno prenotare il vaccino i piemontesi tra i 16 e i 49 anni: le date

NovaraToday è in caricamento