Da Trecate nuove attrezzature per i vigili del fuoco

La decisione dopo l'esercitazione al polo petrolchimico

 "Ad ottobre si è svolta l’esercitazione al polo petrolchimico di San Martino e sono state riscontrate alcune criticità: abbiamo quindi lavorato insieme al Comando provinciale dei Vigili del fuoco per superarle e per dare la possibilità ai soccorritori di lavorare in piena sicurezza. Grazie alla variazione di bilancio approvata a novembre sono state stanziate le risorse necessarie per comprare l’attrezzatura richiesta che sarà donata ai Vigili del fuoco": così il sindaco Federico Binatti ha introdotto il tema della conferenza stampa tenutasi giovedì 7 febbraio in municipio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’esercitazione di ottobre era andata molto bene, ma abbiamo concentrato l’attenzione sulle difficoltà di comunicazione tra la zona rossa dove i soccorritori operano e l’area decisionale, lontana dalla zona di rischio, dove però è necessario un collegamento diretto per prendere le giuste decisioni", ha spiegato il Comandante provinciale dei Vigili del fuoco Calogero Turturici. 
Una criticità emersa in molte esercitazioni in aziende ad elevato rischio in tutta la Provincia come ha evidenziato il vicecomandante Antonio Summa: "Quando bisogna operare un intervento in un contesto così pericoloso si circoscrive una zona rossa in cui si svolgono le operazioni e successivamente si delinea un’area di pianificazione di circa due chilometri di diametro in cui si preparano i soccorsi sanitari e le cui vie di accesso vengono monitorate dalle Forze dell’ordine. Le comunicazioni tra queste due aree sono fondamentali, ma non possono essere tenute con i mezzi tradizionali. Per questo ci si è dotati di una radio ricetrasmittente e di un telefono ATEX per zona 0 che permettono comunicazioni sicure per chi è impegnato nelle operazioni di soccorso". 
È stato acquistato inoltre un kit di attrezzi anti scintilla che permette di effettuare lavoro meccanico senza causare esplosioni o incendi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le migliori gelaterie di Novara

  • Verbania, ragazzina di 12 anni in coma etilico: chiuso uno dei bar in cui ha bevuto

  • Ritrovato a 137 metri di profondità il corpo del nuotatore scomparso nel Lago D’Orta

  • Si fa trainare con la bici da uno scooter e sbatte contro un palo: gravissimo un 14enne

  • Cerano, furto milionario nell'azienda farmaceutica

  • Coronavirus, +37 positivi in Piemonte nelle ultime 24 ore: un nuovo ricovero a Novara

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento