Lunedì, 15 Luglio 2024
Attualità

Novara, due interventi innovativi in pochi giorni alla Gastroenterologia dell'ospedale Maggiore

Si è trattato di interventi eseguiti per via endoscopica, che per il paziente risultano meno invasivi dell'intervento chirurgico in sala operatoria

Due interventi innovativi eseguiti nel giro di pochi giorni nella struttura di Gastroenterologia dell'ospedale Maggiore di Novara, diretta dal dott. Nico Pagano.

Si è trattato di interventi eseguiti per via endoscopica, spiegano dall'azienda ospedaliero universitaria, che pur essendo molto complessi dal punto di vista tecnico specialistico e per questo eseguiti in un numero ridotto di centri, non prevedono l'esecuzione in sala operatoria e per il paziente risultano meno invasivi dell'intervento chirurgico.

Il primo caso ha riguardato una donna che a causa di un'ostruzione tumorale non riusciva ad alimentarsi e conseguentemente ad affrontare le terapie necessarie: "Abbiamo confezionato per via endoscopica un'anastomosi tra il digiuno e l'ileo, bypassando la stenosi - spiega il dott. Pagano - e probabilmente potrà iniziare della terapia specifica. Abbiamo condiviso la gestione del caso con la struttura di Oncologia diretta dalla prof.ssa Alessandra Gennari".
 
Il secondo caso, invece, ha avuto per protagonista una donna con una colangite determinata da un grosso calcolo del coledoco: "Abbiamo creato un'anastomosi tra la parte gastrica residua e il tratto di intestino - precisa il dott. Pagano - dove si inserisce la via biliare. Passando attraverso questa anastomosi abbiamo raggiunto la papilla di Vater e pulito la via biliare. La signora adesso sta bene".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara, due interventi innovativi in pochi giorni alla Gastroenterologia dell'ospedale Maggiore
NovaraToday è in caricamento