Attualità

Novara | "Sono incinta ma nessuno sa come devo fare a richiedere l'esenzione dal vaccino"

Il racconto di una novarese, rimabalzata tra medico di base, centri vaccinali e Asl

É in gravidanza, ha diritto all'esenzione dal vaccino, ma nessuno sa come deve richiederla.

Lo racconta una novarese che da due settimane sta lottando contro la burocrazia per poter avere il certificato di esenzione, che è valido come green pass. "Mi ero iscritta per il vaccino a maggio, quando hanno aperto le preadesioni per la mia fascia d'età - racconta la novarese -. Nel frattempo ho scoperto di essere incinta del mio secondo figlio, quindi ho chiesto consiglio al ginecologo, che mi ha detto di attendere a fare il vaccino. So che di per sè il vaccino covid non ha controindicazioni in gravidanza, ma preferisco aspettare. Dal 6 agosto, con l'introduzione del green pass, è stato annunciato dal Ministero della Salute che alcune categorie, tra le quali le donne in gravidanza, avevano diritto all'esenzione e quindi ho cercato di ottenerla".

Esenzione dal vaccino: in Piemonte riguarda oltre 6mila persone

Il Ministero precisava infatti in una circolare che "la vaccinazione anti-SARS-CoV-2 non è controindicata in gravidanza. Qualora, dopo valutazione medica, si decida di rimandare la vaccinazione, alla donna in gravidanza potrà essere rilasciato un certificato di esenzione temporanea alla vaccinazione". Il certificato di esenzione consente al cittadino di svolgere tutte le attività per le quali sarebbe previsto il green pass.

"Appena saputo di questa possibilità ho chiamato il mio medico di base, che era in ferie e mi ha passato il sostituto. Il medico ha detto che, non essendo un vaccinatore, non poteva darmi l'esenzione e che avrei dovuto recarmi in un centro vaccinale. Così sono andata al Borsa, dove mi hanno spiegato che i certificati di esenzione li possono rilasciare solo se ci si presenta a fare il vaccino il giorno dell'appuntamento ma non è possibile la somministrazione. Io avevo appuntamento a giugno per il vaccino, ma l'ho disdetto, non sapendo ancora dell'esistenza di esenzioni e green pass. Mi hanno quindi consigliato di contattare l'Asl: l'ho fatto e mi è stato risposto che il certificato deve rilasciarlo il medico di base, che ho provato a richiamare ma che continua a dire che non ha ricevuto direttive su come fare a rilasciare l'esenzione. Ho provato a chiedere anche al mio ginecologo, ma anche lui non può rilasciarmelo".

"É una situazione assurda - dice esasperata -, io avrei fatto il vaccino, ma quando ho scoperto di essere in gravidanza ho preferito aspettare. Credo ci siano altre persone nella mia situazione. Visto che rientro nelle categorie che hanno diritto all'esenzione, perchè non posso averla?". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara | "Sono incinta ma nessuno sa come devo fare a richiedere l'esenzione dal vaccino"

NovaraToday è in caricamento