Sbarchi sul Ticino: torna l'esercitazione del master in medicina dei disastri

Salvataggio simulato di decine di persone che sono "sbarcate" a Varallo Pombia

Un momento dell'esercitazione

Decine di persone ferite e impaurite sulla riva del Ticino dopo il naufragio di un barcone. No, non è un vero sbarco di profughi in provincia di Novara, ma l'annuale esercitazione di maxi emergenza del master in medicina dei disastri del Crimedim.

Dopo il crollo di un palazzo nel 2017 e un incidente con sostanze tossiche nella galleria della tangenziale lo scorso anno, mercoledì 6 giugno l'emergenza simulata si è svolta a Varallo Pombia, dove in una località isolata sulle rive del Ticino un'ottantina di studenti di medicina si sono finti feriti e sono stati soccorsi dai 25 medici provenienti da tutto il mondo che partecipano al master.

Il video

A coadiuvare le operazioni di soccorso circa 400 volontari, tra Croce Rossa, Protezione Civile, squadre di salvataggio ed esercito. Proprio l'esercito ha allestito poi l'ospedale da campo nel centro sportivo di Bellinzago, dove tutti i feriti sono stati trasportati e curati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, scuole chiuse e manifestazioni sospese a Novara: l'ordinanza del Comune

  • Coronavirus, tende da campo davanti al pronto soccorso di Novara

  • Coronavirus, in Piemonte un caso confermato: negativi gli altri 15

  • Incidente a Novara, è morto il bambino investito in corso Trieste

  • Incidente mortale in corso Trieste, il piccolo Achraf travolto da una moto mentre era in bicicletta

  • Bambino investito a Novara: gravissimo in ospedale

Torna su
NovaraToday è in caricamento