Coronavirus, focolai nelle case di riposo novaresi: la provincia convoca una cabina di regia

Osservate speciali le residenze per anziani, dove si sono verificati diversi focolai

Diversi focolai si sono sviluppati nelle casi di riposo del novarese: alla Divina Provvidenza di Novara sono oltre 80 gli ospiti che hanno contratto il covid, mentre a Meina circa 30.

"Data la delicata e complessa situazione dei contagi che si sta verificando in alcune strutture del nostro territorio abbiamo deciso di convocare al più presto la cabina di regia sulle Rsa istituita dalla Provincia con la Prefettura durante il periodo del lockdown degli scorsi mesi" dicono il presidente della provincia Federico Binatti e la vicepresidente Michela Leoni. "Entro la prima metà della prossima settimana – aggiunge in particolare Michela Leoni - si terrà, in modalità videoconferenza, una riunione di confronto per la valutazione e le indicazioni operative per quanto riguarda le misure di contenimento dei contagi da parte dell’assistenza territoriale e nelle strutture assistenziali, socio-sanitarie e nelle Rsa. A quanto abbiamo appreso c’è viva e motivata preoccupazione da parte di operatori e famigliari: desideriamo dunque avere contezza del problema e reperire tutte le soluzioni possibili per tutelare gli ospiti e i lavoratori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Cirio: "Piemonte in zona arancione", ma gli ospedali sono al limite e non si fanno tamponi agli asintomatici

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: cosa cambia per i novaresi

  • Coronavirus, il Piemonte resta in zona rossa: prorogate al 3 dicembre tutte le misure di contenimento

  • Coronavirus: +2641 casi in Piemonte, a Novara ricoveri in risalita

  • Coronavirus, all'ospedale di Novara 238 ricoverati e 5 decessi

  • Coronavirus, cinque decessi tra Novara e Borgomanero: i ricoverati in provincia sono 354

Torna su
NovaraToday è in caricamento