Attualità

Teatro Faraggiana: in attesa delle direttive ci sono i nomi della stagione di prosa 20/21

Il calendario per ora non può essere dettagliato con le date

La conferenza stampa

Forte e chiaro: “Ci siamo”. E’ questo il messaggio che Fondazione Faraggiana ha voluto lanciare in occasione della conferenza stampa di oggi, lunedì 29 giugno, per anticipare nel possibile i nomi di prosa della stagione 2020/2021.

Nel possibile perché a oggi non si sa ancora quale sarà il futuro del teatro, non ci sono ancora direttive chiare, per cui è difficile ora poter dire delle date. Ma i nomi ci sono. A susseguirsi sul palcoscenico saranno Accademia dei Folli, Associazione Culturale Sognattori, Federico Buffa, Cabiria Teatro, Gian Luigi Carlone, Compagna Sardegna Teatro, Maddalena Crippa, Alessandra Faiella, Faraggiana Big Band, Lucilla Giagnoni, Tindaro Granata, Livio Grossi, Il mulino di Amleto, Giorgio Li Calzi, Ivana Monti, Umberto Orsini, Marco Paolini, Rita Pelusio, Piccola Compagnia Faraggiana, Danilo Rea, Johnson Righeira, Michele Serra, Lucia Vasini, Pamela Villoresi. “In questi lunghi mesi di lockdown ci siamo sentiti meno soli e avevamo grande desiderio di poter dire che noi ci siamo, ci siamo anche il prossimo anno, per la quinta stagione, -ha detto Vallino – ci saranno grosse limitazioni, qualche data probabilmente sarà posticipata, ma ci saremo”. La quinta stagione avrà come tema l’essere umano, sarà l’anno della “quinta essenza, - ha detto Lucilla Fagnoni – il teatro sarà luogo di resistenza. Ci tengo anche io a dire che ci siamo, grazie al nostro essere, siamo una navicella spaziale estremamente agile. Il teatro è scialuppa di salvataggio”. Presenti alla conferenza anche Raffaele Molinari, presidente della scuola Dedalo ed Ettore Borri, presidente degli Amici della musica. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro Faraggiana: in attesa delle direttive ci sono i nomi della stagione di prosa 20/21

NovaraToday è in caricamento