Luca Parmitano rientra sulla Terra: il novarese e i laghi fotografati dallo spazio

Gli incredibili scatti

Una delle foto pubblicate da Luca Parmitano su Facebook

Avete mai visto il novarese, i laghi e le Alpi fotografati dallo spazio? Grazie a Luca Parmitano ora si può.

L'astronauta italiano dell'Esa è rientrato ieri, 6 febbraio, sulla Terra dopo 201 giorni in orbita. "Astro Luca", che è stato il primo italiano comandante della Stazione Spaziale Internazionale, è atterrato con la navetta Soyuz-MS13 nella steppa del Kazakistan alle 10.13 ora italiana.

Qualche settimana fa però, prima di lasciare la stazione, ha scattato e pubblicato sul suo profilo Facebook delle meravigliose immagini della Terra. Tra queste due in particolare, in cui si distingue chiaramente, sulla sinistra dell'immagine, la pianura novarese, il Lago Maggiore, il Lago D'Orta, il Lago di Mergozzo e le vallate alpine del Vco. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novara, maxi rissa in piazza Martiri: volano sedie e bicchieri

  • Mega incidente alle porte di Novara: scontro tra 7 auto, otto feriti

  • Novara, forte temporale con grandine su città e provincia

  • Elezioni comunali ad Arona, Monti è il nuovo sindaco

  • Arona: ha un malore mentre è a scuola, morto studente di 17 anni

  • Coronavirus, casi positivi all'Ipsia Bellini: scuola chiusa per due settimane

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento