"Grazie col cuore", regali per gli operatori dell'ospedale Maggiore di Novara

Sono stati consegnate decine e decine di manufatti, tutti a forma di cuore, realizzati dai volontari durante il lockdown

"Grazie col cuore”, l’iniziativa nata a livello nazionale durante l’emergenza-Covid, è arrivata anche all’azienda ospedaliero-universitaria di Novara, attraverso Veronica Porta, la referente provinciale. All’Aou sono stati consegnate decine e decine di manufatti, tutti a forma di cuore, realizzati dai volontari durante il lockdown e dunque con il materiale che avevano a disposizione. Queste piccole realizzazioni artistiche saranno ora messe a disposizione degli operatori dell’Aou di Novara.

"L’iniziativa – spiega Veronica Porta – vuole essere un gesto di solidarietà e ringraziamento a tutto lo staff sanitario e amministrativo dell’ospedale di Novara impegnato durante l’emergenza. L’idea era nata dalla presidente dell’Associazione Artistica No Profit Antonella De Tomassi e ha coinvolto più di 11 mila persone in tutta Italia. Sono oggetti realizzati realmente con il cuore e che vogliono trasmettere tutto l'affetto, la gratitudine e la vicinanza verso chi ha saputo guardare avanti, nonostante il buio; verso chi era in prima linea a lavorare senza sosta; verso chi ha saputo regalare una parola di confronto nonostante la devastazione che portava dentro". Il gesto è stato apprezzato dalla direzione dell’Aou, che ha ringraziato... di cuore Veronica Porta e tutti gli autori dei manufatti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novara, aereo vola basso sulla città: ecco il perchè

  • Coronavirus, da domenica il Piemonte è zona arancione: cosa è consentito fare

  • Incidente sul lavoro a Novara: morto un operaio di 36 anni

  • Coronavirus, Cirio: "Per l'1 o il 3 dicembre il Piemonte sarà in zona arancione"

  • Bambino di 4 anni colpito al volto dal calcio di un cavallo

  • Nuovo Dpcm Natale 2020: le regole allo studio per pranzi, cene e parenti

Torna su
NovaraToday è in caricamento