Attualità

Una speranza per Ahmadreza Djalali, rimandata ancora l’esecuzione

La notizia questa mattina

Rimandata ancora l'esecuzione di Ahmadreza Djalali.

Lo annunciano i colleghi del Crimedim di Novara "Siamo stati informati che l’esecuzione di Ahmadreza Djalali  è stata posticipata ancora una volta - scrivono - Sono state ore terribili. Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti per continuare a lottare per una sua liberazione".

Il medico, che ha vissuto e lavorato a Novara, doveva essere impiccato la scorsa settimana, ma l'esecuzione era stata rimandata. La moglie Vida aveva annunciato che il giorno fissato era mercoledì 16 dicembre, ma poco fa è arrivata un'altra proroga. Il ricercatore iraniano-svedese era stato accusato di essere una spia del Mossad e arrestato quattro anni e mezzo fa mentre si trovava a Teheran per una serie di conferenze. Per la condanna a morte "il tribunale si è basato su “confessioni” estorte con la tortura quando Djalali, arrestato nell’aprile 2016, era in isolamento senza avere accesso a un avvocato" spiega Amnesty International. La scorsa settimana si è svolta una maratona accademica internazionale di 25 ore, organizzata dall'Upo di Novara, per chiedere la sospensione della condanna. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una speranza per Ahmadreza Djalali, rimandata ancora l’esecuzione

NovaraToday è in caricamento