rotate-mobile
Attualità Invorio

Invorio, alle elementari e medie nasce una stanza speciale: ci si rilassa usando i sensi

Si chiama stanza Snoezelend

Annusare, curiosare, sonnecchiare, riassunto: rilassarsi usando i cinque sensi. Si può spiegare così la prima stanza “Snoezelen”, termine che comprende i due olandesi “snuffelen” e “doezelen”, nata a Invorio nella scuola primaria e secondaria di primo grado.

“Si tratta di un ambiente organizzato, fornito di stimoli multisensoriali controllabili e modulabili, che ha come finalità il benessere degli alunni, delle alunne, degli insegnanti, delle insegnanti e del personale scolastico” ha spiegato il vicesindaco Alberto Rollini. “L’ambiente della classe, spesso per gli spazi non adeguati e il numero elevato degli alunni, - ha continuato - non favorisce quel corretto equilibrio che consente di rimanere attivi nell’interesse. Ciò avviene soprattutto nei bambini e nei ragazzi che, a causa delle loro difficoltà, faticano a mantenere la concentrazione, a controllare le proprie emozioni”.

Ecco allora l’idea di progettare l’aula, resa possibile tramite il Comune e l’importante donazione di Luca Morari, di Invorio e amministratore delegato di Ricola, che ha sposato in pieno il progetto appunto. 

“Con questo nuovo spazio, nella libertà dell’espressione, ci auguriamo di riportare l’attenzione, - ha chiuso - a quelle attività finalizzate allo sviluppo delle competenze non cognitive, ma fondamentali al raggiungimento della qualità della vita”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Invorio, alle elementari e medie nasce una stanza speciale: ci si rilassa usando i sensi

NovaraToday è in caricamento