Attualità

Arona, Lago Maggiore: livelli di inquinamento da scarichi fognari da record

"Continua l’attività con traccianti in tutta la città per trovare scarichi abusivi" dice il sindaco Gusmeroli

Livelli di inquinamento da scarichi fognari da record ad Arona.

Le ultime analisi di Legambiente sulla situazione del lago non hanno rivelato dati confortanti. In corrispondenza del Rio San Luigi, che sfocia nel lago Maggiore, i livelli di escherichia coli sono di 80.000 UFC/100ml, mentre gli enterococchi intestinali sono 50.000 UFC/100ml, rispettivamente 80 e 100 volte i limiti di legge. I campionamenti sono stati fatti il 27 agosto quando, come ha detto il sindaco di Arona Alberto Gusmeroli, ci sarebbe stato un problema alla rete fognaria.

"Nell’ambito dell’attività di ricerca degli scarichi fognari che stiamo facendo in via Monte Grappa, abbiamo trovato un troppo pieno di Acque Novara Vco completamente otturato quindi le fogne scaricavano nelle acque bianche e quindi nel Rio e nel Lago Maggiore. La situazione è ora a posto, ma continua l’attività con traccianti in tutta la città per trovare scarichi abusivi" ha spiegato Gusmeroli. "La nostra amministrazione oltre a rifare le fognature di sei intere aree della città e sistemare in dieci anni fogne che scaricavano direttamente nel lago, ha obbligato, nei diversi anni, quasi 300 famiglie che scaricavano nel lago, ad allacciarsi alle fogne, le ultime famiglie a febbraio 2020".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arona, Lago Maggiore: livelli di inquinamento da scarichi fognari da record

NovaraToday è in caricamento