rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Attualità

Asl Novara, al via il nuovo servizio di lastre a domicilio

L'apparecchiatura consente di eseguire lastre a persone allettate, sia a casa che in residenza sanitaria

Lastre a domicilio, sia a casa che nelle residenze sanitarie, per persone allettate.

É iniziato da pochi giorni la nuova attività di radiologia domiciliare nell’Asl Novara per l’esecuzione di radiografi. Grazie all’impegno congiunto della Fondazione Banca Popolare di Novara e dell’Azienda Cimberio Spa di San Maurizio D’Opaglio, con il contributo dell’Associazione Pronefropatici “Fiorenzo Alliata” di Borgomanero e il supporto del Lions Club Host è stata donata alla Radiologia dell’Asl Novara, un’apparecchiatura radiologica portatile per l’esecuzione di radiografie a persone allettate, non trasportabili, a casa o in Rsa.

Gli esami che vengono fatti sono quelli possibili con la strumentazione portatile: radiografie di torace, colonna vertebrale, bacino e anche, ossa lunghe e relative articolazioni e, una volta effettuati, le immagini vengono inviate al medico radiologo per la refertazione. Lo speciale trolley al seguito del tecnico di radiologia è un apparecchio radiologico all’avanguardia per svolgere le lastre ai pazienti fragili che hanno reale necessità di eseguire l’esame radiologico e sono impossibilitati ad essere trasportati  dal loro letto in ospedale. Le indicazioni dell’esame sono valutate dal direttore del reparto di radiologia dell’ospedale di Borgomanero.

"Grazie all’evoluzione tecnologica è possibile disporre di apparecchiature diagnostiche radiologiche portatili all’avanguardia, per eseguire determinati esami radiografici a casa del paziente con i medesimi standard qualitativi, di sicurezza e di efficienza delle prestazioni eseguite in ospedale- dice Angelo Penna  direttore generale dell’Asl Novara -. Ancora una volta fondazioni, associazioni, club service e mondo dell’imprenditoria hanno accolto con tempestività ed efficienza la proposta di collaborazione della direzione dell’Asl Novara. La collaborazione tra distretti, medici di medicina generale, radiologia e direzione medica ospedaliera consentirà di essere sempre più pronti nel riconoscere le necessità  della popolazione anziana e fragile, evitando inutili e difficili trasferimenti in ospedale". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asl Novara, al via il nuovo servizio di lastre a domicilio

NovaraToday è in caricamento