rotate-mobile
Attualità

In Piemonte la prima legge in Italia dedicata alla valorizzazione dei geoparchi

Approvata all'unanimità dal Consiglio regionale, punta a proteggere la varietà geologica piemontese a conservazione del paesaggio e dei suoi patrimoni materiali e culturali

É nata in Piemonte la prima legge in Italia dedicata alla valorizzazione dei geoparchi. Ieri, venerdì 6 ottobre, nella "Giornata internazionale della geodiversità" istituita dall'Unesco, il presidente della Regione Alberto Cirio ha infatti firmato la legge, approvata dal Consiglio regionale all'unanimità, per la conservazione, gestione e valorizzazione del patrimonio geologico piemontese. È la prima legge in Italia che valorizza a livello culturale, turistico, economico e sociale i geositi e i geoparchi.

"La profonda geodiversità del nostro territorio - ha spiegato il presidente Cirio insieme al vice presidente e assessore allo Sviluppo della Montagna, Foreste, Parchi Fabio Carosso - garantisce una terra ricca che produce eccellenze agricole e gastronomiche di straordinaria varietà, oltre a essere uno straordinario patrimonio paesaggistico, turistico ed economico, prezioso anche per la ricerca scientifica oggetto di studi da parte di geologi di tutto il mondo".

Accade ad esempio al Geoparco Unesco Sesia Val Grande, uno dei 10 Geoparchi Unesco d'Italia e unico in Piemonte che mostra lungo la linea insubrica una magnifica sezione della crosta terrestre, dove gli scienziati vengono a studiare l'evoluzione futura della Terra.

"Il Piemonte è la Regione con la più ricca geodiversità al mondo - ha sottolineato il prof. Marco Giardino, docente di Scienze Geologiche all'Università degli Studi di Torino -. Un patrimonio fatto dalle Alpi con più di 50 milioni di anni, i suoi ghiacciai e le sue vette tra le più alte d'Europa, gli Appennini, la pianura di origine marina e le colline Unesco di Langhe, Roero e Monferrato. Il tutto in un raggio di cento chilometri".

"La legge approvata dal Piemonte - ha precisato il consigliere regionale Carlo Riva Vercellotti, che ne è stato il primo firmatario - è un ulteriore passo per valorizzare la nostra magnifica regione. Oggi il Piemonte compie un salto culturale che non solo crea consapevolezza di quanto straordinario e unico abbiamo ereditato, ma che può e deve creare un’occasione di crescita turistica ed economica".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Piemonte la prima legge in Italia dedicata alla valorizzazione dei geoparchi

NovaraToday è in caricamento