Attualità

Novara, legionella nell'acqua di quattro asili: il batterio si è sviluppato nelle caldaie

La legionella, che provoca problemi respiratori, è stata trovata durante alcuni controlli di routine. Terminata la bonifica

Batterio della legionella in quattro asili in punti diversi della città, e non è la prima volta.

Dopo oltre un mese è stata terminata la bonifica degli impianti idrici di alcuni asili nido, dopo le analisi dei campioni prelevati il 28 e 29 dicembre dai laboratori di Comie Srl, incaricati dal Comune del monitoraggio. L'8 gennaio erano arrivati i risultati: il Comune aveva parlato di "probabile concentrazione oltre i limiti di alcuni parametri presenti nelle acque di quattro asili nido della città", senza specificare la causa. Negli ultimi giorni è emerso che si trattava di valori oltre i limiti di batterio della legionella, un bacillo che provoca la legionellosi, una malattia che colpisce prevalentemente il sistema respiratorio con forme anche acute di polmonite. La legionellosi si sviluppa attraverso l'inalazione aerea di acqua o liquidi che ospitano il bacillo, che può formarsi nei ristagni di acqua, in particolare a temperature elevate. 

Da allora all'asilo Arcobaleno, con la scuola dell'infanzia Sulas, al Girotondo, al Peter Pan e al Pollicino è stata usata acqua confezionata per bere, cucinare e lavare i bambini. "Purtroppo era già successo che ci fossero problemi negli impianti idrici - spiega l'assessore all'istruzione Valentina Graziosi - Ci tengo a precisare che nessuno è stato male, sia tra i bambini che tra il personale, ma il problema è emerso durante delle normali verifiche di routine. L'attività è continuata e sono state fatte tutte le verifiche per capire come fosse possibile la contaminazione. I tecnici sono riusciti a capire che il problema era nell'acqua calda: probabilmente un ristagno nelle caldaie, dovuto alla chiusura natalizia degli asili, ha portato allo sviluppo del batterio. Tutto è stato risolto, è stata fatta la sanificazione delle caldaie e la situazione è tornata alla normalità". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara, legionella nell'acqua di quattro asili: il batterio si è sviluppato nelle caldaie

NovaraToday è in caricamento