menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccini coronavirus, la proposta: "Anche in Piemonte creiamo le liste di riserva per le dosi avanzate a fine giornata"

La proposta di creare liste in cui chiunque può iscriversi ed essere chiamato con pochissimo preavviso

Una lista di riserva per non sprecare i vaccini avanzati a fine giornata.

La proposta del vicepresidente della commissione sanità Domenico Rossi e coordinatore del gruppo di lavoro covid Daniele Valle riprende un'idea già attuata in altre regioni italiane, quella di creare una lista di persone disponibili ad essere chiamate per farsi vaccinare con pochissimo preavviso, in modo da non sprecare le dosi avanzate a fine giornata da chi non si è potuto recare al centro vaccinale.

"Continuiamo a ricevere segnalazioni di dosi sprecate a fine giornata - scrivono i due consiglieri regionali Pd - perché anche il sistema di overbooking non garantisce l'utilizzo di tutte le dosi preparate, soprattutto a fine turno. Siamo stati rassicurati sul fatto che tramite l'overbooking e la panchina lunga le dosi non vengano sprecate, ma utilizzate nella giornata successiva, ad eccezione di quelle di Pfizer che non possono essere conservate. Non sarebbe meglio che anche il Piemonte si doti delle "liste di riserva" di volontari disponibili a raggiungere il centro vaccinale in un tempo ristretto? Eviteremmo così, ogni spreco".

I due consiglieri sottolinenano anche che "I responsabili della campagna lamentano poca disponibilità di dosi e indicazioni non sempre chiare sulle categorie da vaccinare, ma le 20.000 dosi al giorno sono ancora lontane. Siamo perciò convinti che non sia solo un problema di dosi disponibili, ma di personale da reclutare e organizzazione sul campo, soprattutto nei giorni in cui il Governo chiede uno sforzo maggiore e anche le 20.000 rischiano di rivelarsi insufficienti con l'arrivo di Johnson & Johnson. Servirà una capacità di 36.000 somministrazioni giornaliere. Non sono ancora disponibili, purtroppo, i numeri delle adesioni dei medici in pensione, che arriveranno lunedì, mentre restano basse le adesioni dei medici di medicina generale, solo 1250 circa su quasi 3000 totali. Ci auguriamo che questi numeri aumentino nelle prossime settimane e che si traducano in un impiego effettivo: raccogliamo molte segnalazioni di mancato coinvolgimento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, a Novara apre un nuovo centro vaccinale

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Coronavirus: in Piemonte superato il milione di vaccinazioni

  • Cronaca

    Coronavirus, morto medico di famiglia di Novara

  • Cronaca

    Incendio a Lesa, in fiamme catasta di legna vicino alla ferrovia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento