Maltempo in Piemonte, stato di allerta massimo in tutta la regione

Chiesto lo stato di emergenza. Critica la situazione della viabilità, a causa della chiusura di alcuni ponti e strade

Il ponte crollato a Romagnano Sesia

E' un bilancio pesante quello del Piemonte, duramente colpito dal maltempo di queste ore, dove si contano una vittima e un disperso. La Regione ha comunicato di aver chiesto lo stato di emergenza insieme alla Liguria per gli enormi danni al territorio.

L’evento alluvionale che ha colpito il Piemonte nelle ultime 24 ore è stato caratterizzato da precipitazioni eccezionali su gran parte del territorio regionale, con punte di 630 mm a Sambughetto (Verbania). Il valore di pioggia giornaliera ragguagliato sull’intera regione, precisano da Torino, ha superato il record storico della serie dal 1958. Le piogge intense e concentrate hanno prodotto estese e diffuse esondazioni dei corsi d’acqua, erosioni spondali ed in alcuni casi il crollo di ponti, come a Romagnano Sesia. Sui versanti attivazioni di diffuse frane, colate di fango e trasporto di materiale che hanno causato danni a infrastrutture viarie e centri abitati.

Frane, allagamenti e ponti crollati: i danni causati dalla pioggia tra novarese e Vco

Per alcune ore è stata interrotta l’autostrada Torino-Milano, ora riaperta. La situazione della viabilità risulta critica in tutta la regione a causa della chiusura di alcuni ponti e strade provinciali. Per ora permane l'allerta arancione sulle aree interessate dai corsi d'acqua principali dove è atteso il transito dell'onda di piena che potrà dar luogo a locali allagamenti e per l'incremento dei livelli del Lago Maggiore. Rovesci e isolati temporali sono attesi stasera e nella giornata di domenica e considerando le precipitazioni antecedenti viene mantenuta la condizione di rischio per fenomeni franosi sul settore settentrionale.

"Il presidente della Regione - si legge in una nota stampa dell'Ente - a nome di tutto il territorio si stringe alla famiglia di  Samuel Pregnolato, il giovane di 36 anni, residente a Quarona, il cui corpo è stato recuperato sul greto del fiume Sesia a Borgosesia, in provincia di Vercelli. La sua auto è finita nel fiume venerdì notte. Il fratello di anni 21 che era con lui si è salvato aggrappandosi ad alcuni rami. Sono per fortuna vivi e stanno bene, invece, gli altri 21 dispersi sul Col di Tenda (19 italiani e 2 tedeschi) rimasti bloccati a Vievola, sul fronte francese".

Nella mattinata di domani, domenica 4 ottobre, Cirio sarà in sopralluogo in alcune delle aree colpite. Su tutto il territorio piemontese sono stati attivati circa 80 Centri operativi comunali (Coc e oltre 700 volontari sono in attività sul posto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Si consiglia ove possibile di evitare di viaggiare - comunicano dalla Regione - ed attendere che la situazione generale torni ad uno stato di normalità, in caso di necessità si invita a contattare preventivamente le Provincie e le Prefetture di zona e di usare la massima cautela nell'attraversamento dei ponti e delle strade colpite dal maltempo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, da lunedì 26 ottobre a Novara (di nuovo) niente più visite e ricoveri non urgenti

  • Si ribalta con l'auto in un fosso: è Veronica Cuccaro la 33enne che ha perso la vita a Mortara

  • Cambio dell'ora, torna quella solare: si dorme un'ora in più

  • Coronavirus, coprifuoco in Piemonte dalle 23 alle 5: la nuova autocertificazione

  • Coronavirus, anche in Piemonte centri commerciali chiusi nel fine settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: il Piemonte segue la Lombardia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento