rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Attualità

No Green Pass, di nuovo in piazza a Novara: “Siamo con Giusy”

Circa un centinaio i manfestanti

Circa un centinaio e senza di lei, Giusy Pace, che è stata sospesa dal suo ruolo di coordinatrice delle infermiere dell'ospedale Maggiore perchè non è vaccinata.

In 300 contro la strumentalizzazione della Shoah

Manifestazione statica ieri, 6 novembre, dalle 18 alle 20, in piazza Puccini a Novara. Alcun tipo di corteo e alcuna simbologia, come stabilito dalla questura. “Italia tradita”, “No alla dittatura” e tanti cori per “Giusy Giusy”: così sono trascorse le due ore durante le quali sono intervenuti alcuni cittadini, fra cui il farmacista Matteo Testa.

Nei discorsi frecciate ai politici e ai giornalisti, ritenuti responsabili di aver travisato il corteo di appena una settimana fa, quando i No pass si erano presentati come i deportati nei lager. Quello di ieri è stato il 16esimo appuntamento consecutivo.

A Novara il corteo No green pass "scimmiotta" l'olocausto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No Green Pass, di nuovo in piazza a Novara: “Siamo con Giusy”

NovaraToday è in caricamento