Malpensa, polemica per i tamponi solo a lombardi e stranieri: arriva il dietrofront

Chi proviene da Spagna, Grecia, Malta e Croazia può effettuare il tampone in aeroporto o rivolgersi all'Asl di Novara

I test a Mapensa (Foto Regione Lombardia)

Tamponi in aeroporto per chi arriva da Spagna, Grecia, Malta e Croazia, ma solo per lombardi e stranieri.

É scoppiata la polemica per la scelta di effettuare tamponi a Malpensa solo agli stranieri che entrano in Italia e ai residenti in Lombardia, nonostante l'aeroporto sia uno scalo internazionale che serve tutto il nord Italia. L'assessore al welfare lombardo Giulio Gallera ha comunicato ieri, giovedì 20 agosto, un cambio di rotta, dopo le numerosissime polemiche per la scelta. Da oggi saranno sottoposti a tampone prima i "turisti stranieri, poi i cittadini italiani, sia lombardi che residenti in altre Regioni" ha precisato Gallera.

Malpensa, a pochi chilometri dalla città, è l'aeroporto più utilizzato dai novaresi: l'Asl di Novara aveva tirato un sospiro si sollievo qualche giorno fa alla notizia dei tamponi direttamente nello scalo aeroportuale, dato che negli ultimi giorni, nonostante il drive through, c'era stato un sovraccarico di lavoro visti i numerosi novaresi di ritorno da Malta, Croazia, Spagna e Grecia. 

Come effettuare il tampone a Malpensa

"Da giovedì 20 agosto è possibile per i viaggiatori in arrivo a Malpensa l’esecuzione del tampone direttamente in aeroporto. Il servizio, attivo 7 giorni su 7 dalle ore 9.00 alle ore 18.30, è gestito dall’Ats Insubria e dalle Asst del territorio, con la collaborazione della Protezione Civile - si legge in una nota  -. Per accedere al servizio è necessario prenotarsi sul sito di Ats Insubria" (qui). 

E ancora: "Possono accedere al test in aeroporto coloro che atterrano a Malpensa con un volo il cui arrivo è previsto entro le ore 17.30".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I tamponi a Novara

Se il volo arriva in altri orari o se non si viaggia in aereo e si proviene da Spagna, Malta, Grecia e Croazia, il tampone deve essere effattuato all'Asl di Novara. I novaresi che non abbiano l'esito negativo di un tampone effettuato nelle 72 ore precedenti all'arrivo in Italia devono:

  • Devono inviare una mail a sisp.nov@asl.novara.it, indicando: nell’oggetto della mail "Rientro da .... (riportare lo Stato estero da cui si proviene)";
    nel testo della mail tutte le seguenti informazioni: nome, cognome, data di nascita, codice fiscale, residenza ed eventuale domicilio; Paese estero da cui si rientra, data, ora e modalità di rientro in Italia; recapito telefonico (cellulare); targa del veicolo che verrà utilizzato per recarsi ad effettuare il tampone in modalità Drive Through, ovvero rimanendo a bordo della propria automobile.
  • Riceveranno una mail di risposta con data, ora e luogo dell’appuntamento per l’esecuzione del tampone e specifica informativa con modalità di esecuzione del test, comunicazione dell’esito e ritiro referti. L’effettuazione del tampone è garantita entro le 48 ore dal rientro in Italia.
  • In attesa di sottoporsi al test e, comunque, fino all’esito negativo dello stesso si è tenuti all’isolamento fiduciario presso la propria abitazione o dimora. L'isolamento sarà disposto dal Sisp solo con mail, mentre sarà emesso il provvedimento di quarantena in caso di esito positivo.
  • Il medico di medicina generale compila l’eventuale certificazione per l’astensione dal lavoro in attesa dell’esito del tampone.
  • L’esito sarà comunicato via mail appena disponibile e comunque tramite messaggio telefonico automatico inviato al recapito telefonico che è stato fornito nella mail di registrazione. In caso di esito negativo del tampone non è previsto l’isolamento  fiduciario di 14 giorni. In caso di esito positivo del tampone, si predispone la quarantena e la gestione del caso secondo i protocolli già previsti per i pazienti covid.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novara, maxi rissa in piazza Martiri: volano sedie e bicchieri

  • Novara, si sente male e muore nel parcheggio del centro commerciale di Veveri

  • Novara, forte temporale con grandine su città e provincia

  • Arona: ha un malore mentre è a scuola, morto studente di 17 anni

  • Coronavirus, casi positivi all'Ipsia Bellini: scuola chiusa per due settimane

  • Novara, è morta a 69 anni la pediatra Giuseppina Luoni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento