rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Attualità

Mascherine sul posto di lavoro: dove e quando servono

Rimane l'obbligo nelle aziende private, ma non nel pubblico

Mascherina obbligatoria sul posto di lavoro, ma non dappertutto.

É arrivata la decisione per il mondo del lavoro privato dopo una riunione tra sindacati, Inail, ministero del lavoro, della salute e dello sviluppo economico, che hanno confermato il protocollo di sicurezza sulle misure anti covid varato nell'aprile del 2020 e confermato nel 2021. Nel privato quindi "in tutti i casi di condivisione degli ambienti di lavoro, al chiuso o all'aperto, è comunque obbligatorio l’uso delle mascherine chirurgiche o di dispositivi di protezione individuale di livello superiore" si legge nel protocollo. Unica eccezione "nel caso di attività svolte in condizioni di isolamento". Nella pubblica amministrazione invece la mascherina è solo "raccomandata", in particolare in casi di contatti con il pubblico, ma non obbligatoria.

Quindi nelle aziende private rimane l'obbligo di indossare la mascherina, anche in uffici non aperti al pubblico. Stesso discorso anche per commessi e negozianti, che continueranno a servire i clienti coprendo naso e bocca, così come barbieri e parrucchieri, per i quali la mascherina d’ordinanza è la Ffp2. Nella ristorazione esercenti, camerieri e barman devono continuare a indossare sempre le mascherine, come pure chi lavora in hotel e strutture alberghiere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mascherine sul posto di lavoro: dove e quando servono

NovaraToday è in caricamento