rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Attualità

Matteo D’Abrosca in visita a Novara: "In Piemonte per portare speranza e discutere sulle politiche della disabilità"

Il giovane attivista 22 enne "Testimonial contro la lotta al cancro infantile" dopo una grave malattia sarà a Torino e Novara per discutere con le Istituzioni di cancro infantile e disabilità

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NovaraToday

La vita di Matteo è stata segnata da una battaglia precoce contro il cancro, che ha affrontato con coraggio e determinazione sin dall’età di 14 anni. Questa esperienza personale ha forgiato la sua visione e la sua missione per garantire che nessuno debba affrontare le sfide della malattia o della disabilità da solo. Una tappa significativa nel percorso di Matteo è stata la sua visita alla Casa Bianca nel novembre 2019, dove è stato onorato come ospite d’onore dal presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, all’età di soli 18 anni. Questo incontro gli ha fornito una prospettiva unica sulle politiche internazionali sulla disabilità e lo ha ispirato a collaborare con leader globali per promuovere l’uguaglianza e i diritti umani.

D’Abrosca ha anche svolto un ruolo significativo come collaboratore della Presidenza del Consiglio dei Ministri durante il governo Conte I, contribuendo attivamente all’elaborazione di politiche inclusive e alla promozione della giustizia sociale a livello nazionale. L’impegno di Matteo D’Abrosca si è esteso anche in Europa dove è stato ricevuto lo scorso maggio dai vertici del Parlamento e della Commissione Ue e nel resto del mondo dove ha avuto l’opportunità di collaborare con importanti leader, come l’ex primo ministro della Nuova Zelanda, Jacinda Ardern, per promuovere politiche di inclusione, uguaglianza e arricchimenti delle relazioni bilaterali e dai numerosi inviti da parte dei Governi Esteri.

Oggi, il focus di Matteo si è spostato verso il Piemonte e le città di Torino e Novara, dove lavorerà a stretto contatto con le istituzioni locali per promuovere politiche di inclusione sociale e per garantire che lo Stato sia presente e attivo nell’eliminare le disuguaglianze e affrontare le politiche della disabilità e il cancro infantile. È una voce appassionata per l’accessibilità e l’equità, lavorando instancabilmente per rimuovere le barriere che limitano la piena partecipazione delle persone con disabilità nella società. La giustizia sociale è al centro della missione di Matteo. Crede fermamente che ogni individuo debba avere pari opportunità, indipendentemente dalla loro condizione o dal loro luogo di residenza. La sua esperienza e il suo impegno lo hanno portato a collaborare con figure di spicco a livello nazionale ed europeo per promuovere politiche che garantiscano l’inclusione e l’accessibilità per tutti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Matteo D’Abrosca in visita a Novara: "In Piemonte per portare speranza e discutere sulle politiche della disabilità"

NovaraToday è in caricamento