rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Attualità Borgomanero

Borgomanero, minacce su Facebook e querele accendono la campagna elettorale

Argomento di scontro: l'area cani comunale, che ha infiammato, non solo sui social, il dibattito politico

L'area cani comunale accende, con minacce sui social e successiva querela, la campagna elettorale di Borgomanero.

A dare il via alle polemiche è stato un post pubblicato ieri, domenica 5 giugno su un gruppo Facebook dalla capolista del Pd Sonia Biondelli, in corsa a sostegno della candidata sindaca Nicoletta Belloni, in cui si commentavano le condizioni dell'attuale area cani del comune di Borgomanero. Considerazioni che non sono evidentemente piaciuto a Massimo Cerutti, attuale consigliere comunale e candidato con la lista Il Borgo a sostegno del sindaco uscente Sergio Bossi, che ha risposto "Eccolo il soldato Sonia mandato all'attacco delle linee nemiche... Occhio al piombo in arrivo...".

Un commento, poi cancellato, che ha scatenato diverse reazioni di condanna e che ha portato Biondelli a sporgere querela: "Sono indignata, amareggiata e avvilita - ha commentato Sonia Biondelli -. Oggi (ieri, domenica 5 giugno, ndr) ho ricevuto minacce ed intimidazioni pesantissime da un consigliere comunale di Borgomanero di maggioranza della lista "Il Borgo". Il tutto è scaturito a seguito di un mio post su Facebook che parlava della possibilità di avere una migliore 'area cani' per la nostra città. La 'violenza', la violenza verbale sui social è intollerabile soprattutto se fatta da chi dovrebbe rappresentare i cittadini con serietà e moderazione. Vado avanti a testa alta e annuncio che sporgeró denuncia presso le autorità competenti. La mia campagna elettorale continua con serenità e con convinzione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgomanero, minacce su Facebook e querele accendono la campagna elettorale

NovaraToday è in caricamento