Giovedì, 18 Luglio 2024
Attualità

Il bullismo nelle scuole: "Non se ne parli solo a spot, diamo continuità"

La riflessione del segretario generale di Fondazione Carolina Ivano Zoppi

"Importante far parlare le emozioni dei ragazzi. Quando si verificano simili episodi c'è spesso qualcosa che non ha funzionato nella costruzione della loro identità". Bullismo nelle scuole: a fare una riflessione generale è Ivano Zoppi, il segretario generale di Fondazione Carolina. Nei giorni scorsi NovaraToday ha raccontato lo sfogo di una madre novarese per una sitiuazione di bullismo vissuta dal figlio (con replica della scuola).

"Gli interventi della Fondazione hanno sempre una costante, quella di garantire continuità ecducativa. Di bullismo si parla tantissimo, ma spesso troppo a spot e solo in determinati momenti dell'anno senza possibilità di approfondire. La nostra continuità educativa porta a un altro punto importante, lo spazio di ascolto, - spiega il direttore generale - i nostri ragazzi hanno tanto da dirci e capita che gli adulti siano pronti a dare risposte ancora prima di sentire le loro domande". 

Zoppi sottolinea poi un altro aspetto: "Ci si sottopone a verifica? Importantissimo mettersi per primi alla prova e chiedersi quanto un determinato percorso stia funzionando o abbia bisogno di migliorie". 

Fondazione Carolina quando necessario ha un "pronto intervento" a disposizione: "Nessuno nasce bullo, - precisa chiudendo Zoppi - lavoriamo con le vittime e anche con i "carnefici". Come detto, c'è qualcosa che non ha funzionato nella costruzione della loro identità, lavoriamo con loro per recuperare".

Continua a leggere su NovaraToday
Seguici anche su Facebook e sul nostro canale WhatsApp

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bullismo nelle scuole: "Non se ne parli solo a spot, diamo continuità"
NovaraToday è in caricamento