rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Attualità

A Novara nasce il fondo che aiuta i minori a praticare sport

Protagonisti sono Fondazione Comunità Novarese, Comune di Novara e Polisportiva San Giacomo

Nasce il fondo “IN SQUADRA ANCH’IO”. Protagonisti sono Fondazione Comunità Novarese, Comune di Novara e Polisportiva San Giacomo: il fondo aiuta i minori che faticano a praticare sport.

Il Fondo promuove la raccolta di donazioni per sostenere la pratica sportiva tra i minori (età compresa tra i 5 e i 18 anni) che, per motivi diversi (difficoltà economiche, disagio famigliare o sociale), ne sarebbero esclusi.

"Abbiamo accolto, con entusiasmo, la proposta della Polisportiva San Giacomo che ha posto attenzione su un tema che, da tempo, avevamo in animo di affrontare - ha detto il presidente Fcn Davide Maggi – e che ci ha permesso di trovare, insieme al Comune, una soluzione a nostro parere, efficace. La pratica sportiva può offrire un contributo decisivo alla formazione dei ragazzi, giovani e giovanissimi, sostenendo i processi di sviluppo delle loro competenze motorie, cognitive, emotive e relazionali. Questa pratica permette, inoltre, di veicolare valori educativi fondamentali come il rispetto di sé e degli altri, dell'ambiente, la parità di opportunità, la solidarietà e, infine, stimola il confronto continuo con sé stessi e con gli altri con spirito critico. Per questo, riteniamo fondamentale offrire a tutti i giovani e giovanissimi la possibilità di praticare uno sport affinché possano trovare, in questo modo, occasioni di crescita e benessere insieme ai loro coetanei".

"L'impegno preso dall’inizio del mandato – ha aggiunto l'assessore Ivan De Grandis - è quello di offrire a tutti la possibilità di fare attività sportiva. Per questo, ho colto favorevolmente questa idea su cui abbiamo, in sinergia, lavorato molto in questi mesi e per cui, come segno tangibile di sostegno, abbiamo deciso di stanziare un importante contributo. Per consentire ai ragazzi di fare sport nel modo migliore, abbiamo attuato un programma di investimenti sugli impianti e, ora, puntiamo al sostegno per le fasce più fragili. Investire sui giovani significa investire sul futuro e coltivare il talento di quanti non avrebbero la possibilità di farlo, combattendo i fenomeni negativi che, troppo spesso, portano i ragazzi su strade sbagliate e contribuendo a trasmettere quei valori positivi che solo lo sport può regalare".

Il Fondo nasce, inoltre, per supportare le associazioni sportive di base che operano in contesti territoriali disagiati e nelle periferie urbane a rischio emarginazione e povertà educativa; per incentivare uno stile di vita attivo e sano e per favorire sinergie attraverso collaborazioni tra associazioni sportive ed enti del settore pubblico e del Terzo Settore.

"A nome della Polisportiva San Giacomo – ha proseguito il presidente Sergio Ferrarotti – esprimo grande emozione e soddisfazione per la nascita di questo progetto. Da tempo era forte la richiesta di aiuto da parte delle famiglie e la pandemia ha reso tutto ancor più difficile e urgente. Noi, così come molte altre associazioni, abbiamo sempre fatto il possibile per accogliere tutti i bambini ma non eravamo più in grado di farlo da soli. Serviva una rete di supporto. Grazie al dialogo e al sostegno di FCN e dell’amministrazione comunale, nasce oggi questo Fondo Solidale. Siamo certi che l’iniziativa non solo sarà un valido aiuto alle famiglie e consentirà a tanti giovani di avvicinarsi allo sport ma sarà anche un’opportunità per le associazioni di conoscersi e dialogare, così da essere già pronte per progetti futuri condivisi".

La prima dotazione del Fondo è costituita dalla somma di 20mila euro proveniente da uno stanziamento di Fondazione Comunità Novarese onlus di 10mila euro e di un secondo stanziamento del Comune di Novara dello stesso importo. Il Fondo è erogativo: le risorse non vengono capitalizzate e sono interamente disponibili per il finanziamento di iniziative di sostegno della pratica sportiva. Il Fondo può ricevere donazioni da privati cittadini, enti e imprese che ne condividano le finalità. 

Al Fondo possono aderire tutte le associazioni sportive dilettantistiche non profit (iscritte nel Registro tenuto dal CONI e operanti nell’ambito delle discipline regolamentate dallo stesso ente) che hanno sede e operano sul territorio del Comune di Novara. Per farlo le associazioni devono rivolgersi a Fondazione Comunità Novarese onlus. A oggi sono già una ventina le associazioni aderenti.

Potranno accedere al sostegno del Fondo tutte le famiglie in situazione di difficoltà con minori che siano o segnalati dal Comune o segnalati dalle associazioni aderenti. Il Comune avrà il compito di stilare la graduatoria, certificare lo stato di necessità dei minori e validare la richiesta per poi comunicare l’elenco degli enti beneficiari a Fcn, indicando per ciascuno, la spesa approvata e il contributo da assegnare.

Chiunque può aiutare a realizzare il sogno di tanti bambini e tanti giovani atleti anche con una piccola donazione. Per donare, questi sono gli strumenti: con un bollettino postale sul conto corrente n. 18205146 intestato a Fondazione Comunità Novarese onlus; con il banco posta codice IBAN IT63 T0760110100000018205146 a favore della Fondazione Comunità Novarese onlus; con il conto Paypal intestato a Fondazione Comunità Novarese onlus all’indirizzo mail donare@fondazionenovarese.it ricordando SEMPRE di indicare nella causale “Fondo In squadra anch’io”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Novara nasce il fondo che aiuta i minori a praticare sport

NovaraToday è in caricamento