rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Attualità

Novara, la città torna a colorarsi d'arcobaleno: in 2mila al corteo del Pride

Terza edizione per la manifestazione organizzata da NovarArcobaleno. Le foto

Sono state circa 2mila, secondo quanto comunicato dalla Questura, le persone che hanno partecipato al terzo Novara Pride. La manifestazione, dopo lo stop degli ultimi due anni a causa della pandemia, è tornata in città nel pomeriggio di oggi, domenica 12 giugno: un lungo corteo ha sfilato per le vie del centro storico per dare visibilità alla comunità Lgbtqiap+ (lesbiche, gay, bisessuali, trans, queer, intersessuali, asessuali, pansessuali e altro) e lottare contro ogni stereotipo e discriminazione.

La parata arcobaleno è partita intorno alle 16,30 dal piazzale dell'autostazione e ha attraversato il centro con i carri, l'intrattenimento delle drag quenn, e la musica della dj Moira Lavè. Il corteo ha poi raggiunto piazza Martiri, dove sono intervenuti i portavoce delle realtà coinvolte, con una madrina d'eccezione: l'attivista e content creator Daphne Bohèmien. 

Novara Pride: le foto dell'edizione 2022

Il Novara Pride è stato organizzato dall'associazione NovarArcobaleno con Collettiv? Bruna ed Agedo Novara, con il patrocinio di diversi comuni della provincia e altre organizzazioni. All'evento hanno inoltre aderito associazioni del territorio, sindacati e partiti, che hanno preso parte anche alla parata di oggi.

Come per le precedenti due edizioni, a mancare era il patrocinio del Comune di Novara: quest'anno, però, sono stati gli organizzatori a non volerlo richiedere: "Abbiamo deciso, come comitato Pride e singole identità Lgbtqiap+ - si legge in una nota stampa diffusa da NovarArcobaleno nel pomeriggio di sabato 11 giugno - che anni di tentativi di dialogo, trovando solo muri ideologici insormontabili, ci sono bastati. Quest'anno non abbiamo dato il lusso di poterci usare come scusa per dimostrare,  nuovamente, il proprio violento eterociscentrismo patriarcale; per questo non abbiamo chiesto il patrocinio al Comune di Novara, né per la manifestazione, né per gli eventi ad essa collegati (che comunque erano stati già snobbati nel 2019, nonostante si fosse cercato un accordo)".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara, la città torna a colorarsi d'arcobaleno: in 2mila al corteo del Pride

NovaraToday è in caricamento