rotate-mobile
Attualità

Stop ai posteggi interni all'ospedale: protestano dipendenti e sindacati

Il caso è scoppiato dopo la comunicazione della struttura; un primo incontro si è tenuto lunedì 11, un secondo sarà mercoledì 13

Caos posteggi per i dipendenti dell'ospedale Maggiore all'interno della struttura: sembra esserci uno spiraglio. Tutto è nato una decina di giorni fa: la direzione generale dell'ospedale aveva mandato una comunicazione a tutti i dipendenti del Maggiore informandoli che dal prossimo 2 aprile nessuno avrebbe più potuto posteggiare dentro la struttura. "La comunicazione non è stata concordata con i sindacati" dicono i segretari generali della Fp Cgil Novara e Vco e della Uil Fpl Novara. Da qui il via della raccolta firme che ha raggiunto quasi quota mille. "Siamo soddosfatti del risultato perché la gente ha sostenuto la nostra posizione con la raccolta firme, - dicono - il tema principla è stato quello della sicurezza dei dipendenti, chi conclude il turno alle 22.30 potrebbe trovare difficoltà. Non è mai accaduto nulla, non aspettiamo succeda". Il problema è anche economico: posteggiare negli stabili blu del Musa richiede un abbonamento del valore annuo di poco più di 300 euro. 

I sindacati hanno incontrato il sindaco Alessandro Canelli, il presidente del consiglio comunale Brustia e l'assessore Lanzo, il direttore generale Zulian e la dottoressa Garone nella giornata di ieri, lunedì 11 marzo. "L’amministrazione comunale ha raccolto praticamente tutte le nostre richieste avanzate nel frattempo che mirano a limitare l’impatto della scelta della direzione, scelta dovuta a richiesta di maggiore sicurezza da parte dei vigili del fuoco di Novara. Anche la direzione generale ha garantito  modifiche a quanto precedentemente deciso" dicono i sindacati. La convergenza è stata trovata su: direzione ospedaliera che garantirà  l’ingresso nel parcheggio interno per il personale turnista pomeridiano da lunedi  a venerdì con priorità alle donne fino a raggiungimento limite parcheggi (circa 160 ma da approfondire ulteriormente) e non più quello notturno da lunedi a venerdì che avrà la possibilità di parcheggiare gratuitamente negli stalli blu davanti all’entrata di corso Mazzini, largo Bellini, baluardo e sull’Allea; rimane disponibile il parcheggio interno tutto il giorno del sabato, della domenica e i festivi anche notturni come ora; aperta una interlocuzione con l’Asl Novara per capire la possibilità di avere parcheggi a tariffa agevolata. Il comune, per sua propria competenza farà le interlocuzioni con la società che gestisce il Musa (nord Ovest parcheggi) per ritornare a riservare con possibile ampliamento parcheggi blu zona allea; proporranno la possibilità di una tariffa iper agevolata solo per i turnisti (sia mattinieri che per quelli che non troveranno parcheggi disponibili nel pomeriggio) inferiore alla cifra attuale; su esplicita richiesta di Cgil e Uil la direzione sospenderà l’attuale decisione sui parcheggi interni fino a concretizzazione di tutte queste possibili soluzioni trovate. Un nuovo incontro è previsto per mercoledì 13 marzo. 

Continua a leggere su NovaraToday
Seguici anche su Facebook e sul nostro canale WhatsApp

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop ai posteggi interni all'ospedale: protestano dipendenti e sindacati

NovaraToday è in caricamento