rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Attualità Ghemme

Ghemme, accordo tra Asl e Comune: il poliambulatorio sarà trasformato nella nuova Casa di Comunità

La nuova struttura sarà un riferimento anche per i cittadini dell'area nord della provincia di Novara

Il poliambulatorio di Ghemme diventa una Casa di Comunità. E' stato sigliato nei giorni scorsi l’accordo tra l’Asl Novara e il Comune per l’utilizzo in comodato d’uso gratuito per 20 anni (fino al 31 dicembre 2042) dell’immobile di proprietà comunale in via al Castello 7- attualmente utilizzato dall’Asl Novara come struttura
poliambulatoriale - per la realizzazione di una Casa di Comunità, nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr).

"Il Pnrr si articola in due principali linee di indirizzo - spiegano dall'Asl - destinate, la prima a rafforzare le prestazioni erogate sul territorio grazie al potenziamento e alla creazione di strutture e presidi territoriali (come le Case di Comunità e gli Ospedali di Comunità), e la seconda volta al potenziamento dell’assistenza domiciliare, allo sviluppo della telemedicina e una più efficace integrazione con tutti i servizi socio-sanitari".

Le strutture territoriali che l’Asl Novara dovrà realizzare entro il 2026 in accordo con il Pnrr e grazie ai finanziamenti previsti sono:

  • Casa di Comunità: è una struttura in cui i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta lavoreranno in équipe, in collaborazione con gli infermieri di famiglia, gli specialisti ambulatoriali, gli altri professionisti sanitari e gli assistenti sociali e potranno disporre della strumentazione informatica e specialistica di base necessaria per la presa in carico degli assistiti. Ne è prevista una ogni 50mila abitanti, e nell’Asl di Novara in totale saranno presenti 7 Case di Comunità;
  • Ospedale di Comunità: struttura da 20 posti letto (massimo 40) posti letto che prevedono il ricovero di soggetti con bassa e media intensità clinica. È previsto un Ospedale di Comunità ogni 150mila abitanti. L'Asl di Novara disporrà, alla fine degli interventi di realizzazione, di 2 Ospedali di Comunità;
  • Centrale Operativa Territoriale (Cot): anello di congiunzione dei vari livelli operativi sanitari deputata al coordinamento dei servizi domiciliari con gli altri servizi sanitari e a rappresentare l’interfaccia con gli ospedali e la rete di emergenza-urgenza. Ne è prevista una ogni 100mila abitanti e nell’Asl saranno presenti 3 Cot. 

Le sedi in cui realizzare le varie strutture sono state individuate dall'Asl di Novara scegliendo prima tra quelle già di proprietà dell’azienda, o come nel caso di Ghemme, di proprietà di enti locali.

Le Case di Comunità si troveranno quindi a:

  • Novara, presso la sede Asl di viale Roma;
  • Arona, in via San Carlo;
  • Borgomanero, presso l'ex sede Enel di via Gozzano 5;
  • Galliate, a Villa Mirsa in via Varzi;
  • Ghemme, presso il poliambulatorio in via al Castello;
  • Oleggio, nell'area Caminadina;
  • Trecate, in via Rugiada 20.

"L’intervento di ristrutturazione della sede del poliambulatorio a Ghemme per trasformarlo in una Casa di Comunità è una grande opportunità per tutta la comunità ghemmese e non solo - ha commentato il sindaco di Ghemme Davide Temporelli -. Infatti la struttura sarà un riferimento, con Oleggio e  Borgomanero, per tutta la popolazione dell’area nord del distretto novarese. Una continuità di intenti e una rinsaldata collaborazione fra enti pubblici che garantirà i servizi sanitari nei prossimi anni".

"Grazie alla fattiva collaborazione con il sindaco e l'amministrazione comunale di Ghemme - ha aggiunto il direttore generale dell'Asl di Novara Angelo Penna - è stato siglato l’accordo che consentirà di realizzare una Casa di Comunità che rappresenta un valido e concreto supporto per la creazione e consolidamento di una rete socio-sanitaria che risponde ai bisogni di salute del territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ghemme, accordo tra Asl e Comune: il poliambulatorio sarà trasformato nella nuova Casa di Comunità

NovaraToday è in caricamento