rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Attualità

Novara, nuova ordinanza anti smog: niente più deroghe per anziani e redditi bassi, arriva il sistema "Move In"

Nella nuova ordinanza stop ai diesel Euro 4 nei giorni feriali e meno deroghe rispetto agli altri anni. Tutte le novità

Anche il Comune di Novara si adegua alle misure previste dal protocollo anti smog della Regione Piemonte.

Il sindaco Alessandro Canelli ha firmato giovedì l'ordinanza, che fondamentalmente ribadisce le regole già in vigore in regione: fino al 15 aprile 2022, nei giorni feriali dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 18:30, sarà vietata la circolazione dei veicoli con motore diesel Euro 3 e Euro 4 per il trasporto di merci e persone, oltre alle limitazioni già fissate per gli altri veicoli più inquinanti. La novità sono le deroghe, che non ci saranno quest'anno per chi ha più di 65 anni o chi ha reddito basso, ma sarà possibile installare il nuovo sistema “Move In”.

Il testo dell'ordinanza: Ordinanza anti smog 2021

Ordinanza anti smog: le regole valide sempre

- divieto di circolazione, dalle ore 0:00 alle 24:00 di tutti i giorni (festivi compresi), di tutti i veicoli adibiti al trasporto di persone (categoria M1, M2, M3) e adibiti al trasporto merci (categoria N1, N2, N3) con omologazione inferiore o uguale a Euro 2, per i veicoli alimentati a benzina e per i veicoli dotati di motore diesel, e con omologazione inferiore o uguale a Euro 1, per i veicoli alimentati a GPL e metano;

- divieto di circolazione veicolare, dalle ore 8:30 alle 18:30 nei giorni feriali dal lunedì al venerdì, dal 15 settembre di ogni anno al 15 aprile dell’anno successivo, dei veicoli dotati di motore diesel adibiti al trasporto di persone (categoria M1, M2, M3) e adibiti al trasporto merci (categoria N1, N2, N3) con omologazione uguale a Euro 3 ed Euro 4; dal 15 settembre 2023, il divieto sarà esteso ai veicoli dotati di motore diesel adibiti al trasporto di persone (categoria M1, M2, M3) e adibiti al trasporto merci (categoria N1, N2, N3) con omologazione uguale a Euro 5;

- divieto di circolazione veicolare, dalle ore 0:00 alle 24:00 di tutti i giorni (festivi compresi), dal 15 settembre di ogni anno al 15 aprile dell’anno successivo, di tutti i ciclomotori e i motocicli adibiti al trasporto di persone o merci (categoria L1, L2, L3, L4, L5, L6, L7) con omologazione inferiore o uguale ad Euro 1;

- divieto per tutti i veicoli di sostare con il motore acceso;

Le limitazioni in caso di sforamenti dei valori di PM10

Sono le regole valide dal 15 settembre al 15 aprile di ogni anno per tutti i giorni della settimana sulla base delle elaborazioni dei dati di qualità dell’aria effettuate da Arpa Piemonte.

Allerta Arancio: prevede il divieto di circolazione veicolare, dalle ore 8:30 alle 18:30 del sabato e dei giorni festivi, dei veicoli adibiti al trasporto di persone (categoria M1, M2, M3) dotati di motore diesel con omologazione uguale a Euro 3 ed Euro 4 nonché il divieto di circolazione veicolare, dalle ore 8:30 alle 18:30 di tutti i giorni (festivi compresi), dei veicoli adibiti al trasporto di persone (categoria M1, M2, M3) dotati di motore diesel con omologazione uguale a Euro 5; inoltre, il divieto di circolazione veicolare, dalle ore 8:30 alle 12:30 del sabato e dei giorni festivi, dei veicoli adibiti al trasporto merci (categorie N1, N2, N3) dotati di motore diesel con omologazione uguale a Euro 3 ed Euro 4

Allerta Rossa: prevede il divieto di circolazione veicolare, dalle ore 8:30 alle ore 18:30 del sabato e dei giorni festivi, dei veicoli adibiti al trasporto merci (categorie N1, N2, N3) dotati di motore diesel con omologazione uguale a Euro 3 ed Euro 4 nonché il divieto di circolazione veicolare, dalle ore 8:30 alle ore 12:30 di tutti i giorni (festivi compresi), dei veicoli adibiti al trasporto merci (categorie N1, N2, N3) dotati di motore diesel con omologazione uguale a Euro 5

Le deroghe

Sono esentati dalle limitazioni strutturali i veicoli diretti verso officine e centri autorizzati per le revisioni, i veicoli di interesse storico e collezionistico, i veicoli che hanno aderito al sistema “Move In”. “Quest’anno, ci sono meno deroghe rispetto al passato, compensate però dal mese di luglio dal sistema adottato dalla Regione Piemonte che consente, anche ai veicoli non autorizzati alla circolazione, di poter usufruire di un certo numero di chilometri nelle zone vietate senza essere sanzionate - spiega il sindaco Canelli -. La procedura per aderire al sistema si trova sul sito della Regione Piemonte digitando Move-In. A ogni veicolo aderente al servizio viene sostanzialmente assegnato un tetto massimo di chilometri che possono essere percorsi annualmente sull’intero territorio dei comuni che partecipano all’iniziativa, tranne che nei periodi di attivazione delle misure temporanee in previsione di situazioni di accumulo critico degli inquinanti. Una scatola nera installata a bordo del veicolo calcola i chilometri percorsi su tutti i tipi di strade, tutti i giorni dell’anno, 24 ore su 24. Raggiunto il tetto massimo di percorrenza assegnato, il mezzo non potrà più circolare nelle aree soggette a limitazioni sino al termine dell’anno di adesione al servizio”.

Le strade percorribili a Novara

Ai veicoli soggetti a limitazioni sarà possibile percorrere le strade esterne alla città, come la tangenziale. L'ingresso in città però è limitato alle sole auto non comprese nell'ordinanza. In sostanza l'ingresso, per i veicoli soggetti a limitazioni, sarà possibile da corso della Vittoria e corso Risorgimento fino a via Delle Americhe, mentre da Biandrate fino al centro commerciale San Martino. Corso Vercelli sarà percorribile fino allo stadio, mentre per chi arriva da sud il limite massimo è la Rizzottaglia da via Monte San Gabriele e l'inizio della zona della Bicocca da corso XXIII Marzo. Da corso Milano e corso Trieste invece si potrà arrivare fino all'altezza dell'impianto sportivo del Terdoppio.

mappa cartina blocco diesel smog diesel-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara, nuova ordinanza anti smog: niente più deroghe per anziani e redditi bassi, arriva il sistema "Move In"

NovaraToday è in caricamento