rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Attualità Trecate

Trecate, vietata la vendita di superalcolici in occasione della "Notte in Rosa"

Lo stabilisce un'ordinanza del Comune. Proibite anche le bottiglie di vetro e le lattine nell'area della manifestazione

Niente superalcolici, così come bicchieri e bottiglie di vetro o lattine. Il Comune di Trecate ha infatti firmato un'ordinanza che vieta la "vendita di superalcolici e l'utilizzo di bottiglie o altri contenitori in vetro e lattine" in occasione della "Notte in Rosa" in programma domani, sabato 23 luglio.

"L'amministrazione si è impegnata a organizzare eventi e manifestazioni che consentano ai trecatesi di vivere la loro città - ha spiegato il sindaco Federico Binatti - proprio per evitare che i momenti, piacevoli per tutti, possano essere rovinati dall’irresponsabilità di qualcuno, abbiamo voluto prevenire, per quanto possibile, il verificarsi di episodi e comportamenti scorretti che potrebbero in qualche modo rovinare il clima di festa e minare la sicurezza dei trecatesi che desiderano divertirsi in maniera sana, educata e civile".

La sanzione per chi non rispetta l'ordinanza va da un minimo di 50 euro a un massimo di 500 euro.

"Il provvedimento - precisa il primo cittadino - sarà in vigore dalle 17 alle 24 del 23 luglio e riguarderà piazza Cavour, via Matteotti, via Gramsci, via Mazzini, via Fratelli Russi, via Cassano, via Adua, via XX Settembre, largo Carducci, via De Amicis".

La somministrazione di bevande da consumare in luogo pubblico o aperto al pubblico e quella effettuata negli stand installati per la manifestazione dovrà quindi avvenire utilizzando bicchieri di carta o di plastica, nei quali le bevande dovranno essere direttamente versate da chi effettua la somministrazione o la vendita. Nel caso della vendita di bevande in contenitori di plastica, l’esercente è tenuto a procedere preventivamente con l’apertura dei contenitori.

"Ovviamente - sottolinea il sindaco - il divieto di utilizzare bottiglie o altri contenitori in vetro e lattine non vale nel caso in cui somministrazione e consumo avvengano all’interno dei locali o nelle aree esterne di pertinenza dell’attività autorizzate all’occupazione del suolo pubblico".

Chi sarà sorpreso a utilizzare bottiglie e contenitori in vetro o lattine in luogo pubblico o aperto al pubblico sarà a sua volta oggetto di provvedimento sanzionatorio: si va da un minimo di 25 euro fino a un massimo di 250 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trecate, vietata la vendita di superalcolici in occasione della "Notte in Rosa"

NovaraToday è in caricamento