rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Attualità

Siccità, torrenti in secca nel novarese: pesci recuperati e salvati dalla Fipsas Novara

L'intervento della Federazione pesca sportiva ha interessato i torrenti Sizzone e Agogna

I volontari della Fipsas Novara sono intervenuti nei giorni scorsi per salvare diversi pesci da alcuni torrenti in secca del novarese. A causa della siccità che sta colpendo il Piemonte, e in particolare la provincia di Novara e il Vco, molti torrenti dei due territorio sono infatti in stato di semisecca.

L'intervento della Federazione pesca sportiva ha interessato diversi chilometri lungo i torrenti Sizzone e Agogna, dove i pesci sono stati recuperati e spostati, con appositi mezzi dotati di vasche e ossigeno, in punti degli stessi torrenti dove l'acqua più abbondante può garantirne la sopravvivenza.

"Palesandosi una situazione emergenziale dell'intero bacino idrografico, quindi assenza di acqua per decine di chilometri su più torrenti - ha spiegato Giuseppe Travostino, responsabile della vigilanza ittica Fipsas della provincia di Novara - la sezione Fipsas di Novara ha richiesto alla Provincia il permesso di intervenire con somma urgenza per il recupero della fauna ittica in grave sofferenza".

All'intervento di recupero hanno partcipato anche l'Aib di Briga Novarese e la sezione di Cureggio della Protezione civile.

"I pesci recuperati rappresentano una ampia fascia di biodiversità - ha sottolinato Travostino - sono stati salvati esemplari di trota, vairone, lasca, sanguinerola, gobione, scazzone, lampreda e vari cobiti; il tutto riconducibile a diversi quintali. Restando in attesa di un miglioramento delle condizioni, è chiaro che la sezione Fipsas di Novara monitorerà la situazione e nella necessità porrà in essere altri interventi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siccità, torrenti in secca nel novarese: pesci recuperati e salvati dalla Fipsas Novara

NovaraToday è in caricamento