rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Attualità

Siccità e crisi idrica: il Piemonte è sempre più arido

Lo rivela il report dell'Osservatorio Anbi sulle risorse idriche, secondo cui è il Piemonte la regione con i territori più aridi della Penisola

Il Piemonte sta divendando la regione più arida d'Italia. A rivelarlo è il report settimanale dell'Osservatorio Anbi sulle risorse idriche.

Secondo l'analisi di Anbi, infatti, è il Piemonte la regione con i territori più aridi della Penisola: "l'area centro-orientale - spiegano da Anbi - segna un bilancio idrologico a 12 mesi che può essere considerato ancora di siccità estrema".

Nel report dell'Osservatorio Anbi si legge inoltre che "Le condizioni del fiume Po restano drammatiche con portate, che rimangono largamente deficitarie a monte e che peggiorano man mano che ci si sposta verso il delta (praticamente dimezzate rispetto alla media del periodo): i valori sono ovunque inferiori all'anno scorso".

Secondo il rapporto, inoltre, in Piemonte la situazione risulta maggiormente compromessa nei bacini idrografici sud-occidentali. Per quanto riguarda i laghi, invece, i livelli del Lago Maggiore rimangono inferiori di circa mezzo metro rispetto alla media storica.

"Nel breve periodo climatologico - commenta Francesco Vincenzi, presidente di Anbi - si ripete una tendenza, che continua a cogliere impreparato il territorio settentrionale del Paese: ci sono più risorse idriche al Centro- Sud Italia che al Nord. L'esempio arriva proprio dal Piemonte, dove oggi sono presenti solo 4 invasi mentre altri da anni aspettano scelte concrete e poi il Piano Laghetti che ne prevede, a breve, altri 10, i cui progetti definitivi ed esecutivi sono solo in attesa di finanziamento: permetterebbero di trattenere oltre 25 milioni di metri cubi d'acqua, garantendo irrigazione a quasi 17mila ettari di campagne".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siccità e crisi idrica: il Piemonte è sempre più arido

NovaraToday è in caricamento