rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Attualità

Coronavirus, crescono i ricoveri: Piemonte ad alto rischio zona arancione

Dalla prossima settimana la regione rischia di passare in zona arancione a causa dell'aumento dei ricoveri e del numero altissimo di contagi

Il Piemonte rischia la zona arancione a partire dal 17 gennaio.

Zona arancione, tutte le regole in vigore: cosa cambia per vaccinati e non

Contagi e ricoveri infatti continuano a salire, facendo scivolare sempre più la regione verso la zona a rischio maggiore per quanto riguarda la diffusione del virus. I criteri per il passaggio da zona gialla a zona arancione sono tre: l'incidenza dei contagi ogni 100mila abitanti, il tasso di occupazione dei letti in terapia intensiva e i ricoveri ordinari. Il Piemonte ha ampiamente superato la soglia di incidenza dei contagi: secondo il report della scorsa settimana erano oltre 1800 ogni 100mila abitanti (il report si riferisce sempre alla settimana precedente a quella di emissione, ndr), mentre la soglia è di 150 ogni 100mila abitanti.

Superata certamente anche la soglia del 20% di occupazione dei posti letto in terapia intensiva: già la scorsa settimana in Piemonte il tasso di occupazione era del 21,7%. Rimane in bilico solo l'ultimo parametro, cioè il tasso di occupazione dei posti letto ordinari, che la scorsa settimana era al 26%, poco al di sotto della soglia del 30%. Le probabilità che la soglia sarà superata, visto l'aumento dei ricoveri, sono molto alte: nel caso in cui il report di venerdì 14 confermasse il superamento anche della soglia dei ricoveri ordinari, dal 17 gennaio il Piemonte passerà in zona arancione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, crescono i ricoveri: Piemonte ad alto rischio zona arancione

NovaraToday è in caricamento