Attualità

Coronavirus, salgono i contagi ma il Piemonte rimane in zona bianca

I dati del pre report settimanale del Ministero della Salute

Il Piemonte rimane in zona bianca.

Sono questi i dati che emergono dal pre report settimanale del Ministero della Salute e dell'Istituto Superiore della Sanità. La Regione ha comunicato che nella settimana 12-18 luglio in Piemonte si conferma basso l’impatto dell’epidemia sui servizi ospedalieri, con un tasso di occupazione dei posti letto che resta invariato rispetto ai sette giorni precedenti sia in terapia intensiva (0%) sia in area medica (1%). La percentuale di positività dei tamponi passa invece da 0.4% a 0.7%, mentre l’Rt basato sulla data di inizio sintomi sale a 1.27 (era 0.99).

Quindi, "nonostante si registri una maggior diffusione del virus a livello regionale, il valore dell’incidenza ancora contenuto e i numeri molto bassi di ricoveri concorrono favorevolmente a mantenere la nostra regione in zona bianca".

I vaccinati

Sono 40.531 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate giovedì all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 33.198 è stata somministrata la seconda dose. Tra i vaccinati di giovedì, in particolare, sono 9.428 i 16-29enni, 7.261 i trentenni, 10.092 i quarantenni, 4.949 i cinquantenni, 4.160 i sessantenni, 2.682 i settantenni, 478 gli estremamente vulnerabili e 266 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 4.547.555 dosi (di cui 1.924.155 come seconde), corrispondenti al 94,5% di 4.812.400 finora disponibili per il Piemonte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, salgono i contagi ma il Piemonte rimane in zona bianca

NovaraToday è in caricamento