rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Attualità

Coronavirus, il Piemonte da lunedì sarà zona bianca o gialla?

La regione ha dati al limite, ma per ora non è stata emessa l'ordinanza

Di che colore sarà lunedì il Piemonte? Sono tanti i piemontesi che se lo chiedono, dopo gli annunci della scorsa settimana del presidente Cirio.

Mercoledì 22 dicembre infatti il governatore aveva annunciato che i dati del Piemonte facevano supporre un passaggio in zona gialla a partire da lunedì 27, ma giovedì 23 è arrivata, dallo stesso Cirio, la frenata: i dati dell'occupazione dei letti ordinari sono al limite e quindi il cambio di colore non è certo. "Dato che i nostri numeri sfiorano la soglia che fa scattare la zona gialla, lo abbiamo segnalato al ministro Speranza che domani assumerà la decisione finale" aveva detto il presidente piemontese.  

In Piemonte mascherine obbligatorie anche all'aperto

La regione infatti ha dati in bilico: per passare da zona bianca a zona gialla è necessario avere un'incidenza settimanale dei contagi superiore a 50 casi ogni 100mila abitanti, un'occupazione dei posti letto ordinari covid superiore al 15% e superiore al 10% per quelli in terapia intensiva. Il Piemonte, fino a venerdì 24, nonostante un'incidenza settimanale di 439,90 casi ogni 100mila abitanti e un tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva di 10,7%,  aveva un tasso di occupazione dei posti letto ordinari di 14,9%, di pochissimo sotto la soglia del 15%. 

In sostanza la Regione è salva per il rotto della cuffia: secondo l'ordinanza emanata nella giornata del 25 dicembre il Piemonte non rientra tra le regioni che passeranno da zona bianca a gialla. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il Piemonte da lunedì sarà zona bianca o gialla?

NovaraToday è in caricamento