Novara, nuovo mezzo per la polizia: auto con le manette e che impedisce di fuggire

Gli agenti la stanno già utilizzando

L'interno dell'auto

Auto con parete trasparente antisfondamento che separa i sedili anteriori da quelli posteriori in modo da evitare che il trasportato possa aggredire gli agenti sorprendendoli da dietro, portiere posteriori senza maniglie per impedire l’apertura dall’interno e una possibile fuga, possibilità di ammanettare la persona. 

Sono queste le principali caratteristiche del nuovo mezzo dato in dotazione agli operatori della polizia locale  per operare in condizioni di sicurezza. Il mezzo, arrivato da poco al comando, è utilizzato dal nucleo Tutela sicurezza urbana per il trasporto di persone da arrestare o da accompagnare al comando o in altre sedi di forze dell'ordine.

“La Polizia Locale – ha detto l’assessore competente Luca Piantanida – si sta trasformando sempre di più in una forza di polizia a tutti gli effetti. Lo confermano le numerose operazioni portate a termine negli ultimi tempi e la collaborazione continuativa ed efficace con le altre forze di polizia del territorio, collaborazione finalizzata principalmente al controllo della città. Naturalmente, tale evoluzione di ruolo richiede non solo un impegno ancora più forte, ma anche attrezzature e strumentazioni attraverso le quali svolgere il servizio in modo funzionale”. 



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Cirio: "Piemonte in zona arancione", ma gli ospedali sono al limite e non si fanno tamponi agli asintomatici

  • Coronavirus, l'ospedale Maggiore di Novara deve aprire un nuovo reparto di terapia intensiva

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: cosa cambia per i novaresi

  • Coronavirus, il Piemonte resta in zona rossa: prorogate al 3 dicembre tutte le misure di contenimento

  • Coronavirus, a Novara tamponi rapidi a pagamento nel parcheggio dell'ex Sporting: come prenotarli

  • Coronavirus, 6 persone positive al covid decedute all'ospedale di Novara in 24 ore

Torna su
NovaraToday è in caricamento