Domenica, 1 Agosto 2021
Attualità

Romagnano, il nuovo ponte (provvisorio) sul Sesia pronto entro la fine di ottobre

Lo ribadisce Anas in una nota stampa, dopo la manifestazione di domenica in cui i cittadini di Romagnano e Gattinara hanno protestato contro i ritardi nella costruzione della struttura

I lavori per il nuovo ponte provvisorio sul Sesia

Il nuovo ponte (provvisorio) sul Sesia, tra Romagnano e Gattinara, sarà pronto entro la fine del mese di ottobre. Lo ha ribadito Anas in una nota stampa, in cui si ripercorre il cronoprogramma del cantiere avviato in primavera per ripristinare il collegamento tra i due comuni dopo il crollo del ponte sul fiume Sesia avvenuto nell'alluvione dell'ottobre 2020.

La comunicazione di Anas arriva dopo la manifestazione di ieri, domenica 11 luglio, in cui i cittadini dei comuni di Romagnano e Gattinara hanno protestato contro i ritardi nella costruzione del nuovo ponte.

I lavori di costruzione del ponte provvisorio sul Sesia, lungo la ex strada provinciale 142 "Biellese", sono stati riavviati venerdì 18 giugno: gli interventi sono in corso, fanno sapere da Anas, e si concentrano, attualmente, lungo la sponda di Romagnano Sesia dove tre macchine perforatrici stanno realizzando le fondazioni della spalla e della pila del ponte. E’ in corso, inoltre, la costruzione del rilevato stradale che porterà l’infrastruttura a raccordarsi con la viabilità provvisoria alla quota della rotatoria esistente.

"Anas ha preso in consegna la tratta stradale il 10 maggio 2021 - si legge nella nota - tuttavia, al fine di contrarre i tempi per la realizzazione del ponte provvisorio, ha sviluppato la progettazione dell’intervento già a partire da dicembre 2020 (il crollo del ponte, all’epoca di competenza di un altro gestore, è avvenuto a ottobre 2020). Completata la progettazione a febbraio 2021, i lavori sono stati avviati a fine marzo".

"Le criticità tecniche emerse in maniera imprevedibile - precisano ancora da Anas - hanno determinato il differimento delle attività di cantiere e la necessità di rimodulare il cronoprogramma dei lavori definito a marzo. Come noto, nel corso delle operazioni di bonifica bellica dell’area di cantiere, sono state rilevate elevate concentrazioni di ferrite che hanno interferito con la strumentazione in uso al personale tecnico e pertanto si è reso necessario ottenere da parte dell’Autorità militare l’autorizzazione a procedere adottando una metodologia d’intervento non ordinaria. Peraltro, nel corso del mese di aprile l’impresa esecutrice dei lavori ha sostituito in corsa la ditta inizialmente selezionata per la bonifica da ordigni bellici e ha formalizzato un nuovo contratto con un’altra impresa specializzata per accelerare le operazioni di bonifica, poi riprese il 19 maggio. A proposito della bonifica bellica è necessario precisare che l’attività costituisce un adempimento normativo imprescindibile per la realizzazione di opere in nuova sede e che pertanto esula dalle vicende correlate alla memoria storica, per quanto rassicuranti. Tale adempimento è dettato dalla necessità di garantire la sicurezza delle maestranze e dei tecnici al lavoro in alveo nonché dell’utenza che percorrerà la nuova infrastruttura una volta completata".

Il progetto del ponte provvisorio sviluppato da Anas prevede la realizzazione di una nuova viabilità per circa 300 metri di tracciato costituita da un ponte provvisorio (tipo bailey interamente in acciaio) a tre campate lungo circa 156 metri e dai rami di raccordo con le rotatorie esistenti sulle sponde del fiume. Completano l’intervento l’installazione della segnaletica, la posa delle barriere di sicurezza e la stesa della pavimentazione. Il tracciato sarà interamente dismesso una volta ricostruito il ponte definitivo nella sede originaria.

"Anas è consapevole della rilevanza dell’opera per il territorio - assicurano dall'Ente - e sta operando in maniera fattiva per ripristinare il collegamento lungo la ex strada provinciale 142 tramite tutti gli adempimenti necessari e comunque nel rispetto della normativa vigente. Si aggiunge, infine, che in concomitanza con la costruzione del ponte provvisorio è stata avviata la progettazione del ponte definitivo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Romagnano, il nuovo ponte (provvisorio) sul Sesia pronto entro la fine di ottobre

NovaraToday è in caricamento