Domenica, 24 Ottobre 2021
Attualità

Sindacalista travolto e ucciso da un camion, incontro in Prefettura. SiCobas: "Siamo tutti Adil"

I rappresentanti del sindacato hanno incontrato il prefetto per presentare le proprie istanze. "Il rischio è che nessuno sciopererà più perchè ha paura di perdere la vita"

Un centinaio di manifestanti si sono radunati davanti alla Prefettura questo pomeriggio per l'incontro del sindacato SiCobas e di altre sigle sindacali con il prefetto.

L'incontro è stato deciso dopo la tragedia di questa mattina a Biandrate, dove un sindacalista di 37 anni, Adil Belakhdim, è stato investito e ucciso durante un picchetto davanti al centro distribuzione Lidl.

"Siamo tutti Adil"

"Siamo tutti Adil" ha detto Mohamed Arafat, rappresentate dei SiCobas al termine dell'incontro in Prefettura. "Diamo una parte della colpa di quello che è successo anche alle istituzioni e al governo, perchè loro sono in parte responsabili - ha dichiarato - perchè c'è una tensione sociale, i lavoratori non sono liberi di manifestare. I lavoratori sono in pericolo, la classe operaia è in pericolo e nessuno sciopererà più perchè ha paura di perdere la vita. Il Ministero del Lavoro non si è fatto vedere, dove sono?" 

Il prefetto-2

"Trasmetteremo a Roma le sono le istanze che ci sono state presentate durante l'incontro - ha detto il prefetto di Novara Pasquale Antonio Giuffrè - Hanno chiesto di potenziare i servizi di controllo da parte del Ministero del Lavoro, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza interna e il rispetto dei contenuti del contratto collettivo".

Due giorni di picchetto

Intanto per due giorni non entreranno e non usciranno merci dal magazzino Lidl di Biandrate: i sindacati hanno organizzato un presidio fisso davanti all'azienda. "Abbiamo chiesto al prefetto di moderare con l'azienda, per evitare forzature del picchetto" ha spiegato Attilio Fasulo di Cgil Novara. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindacalista travolto e ucciso da un camion, incontro in Prefettura. SiCobas: "Siamo tutti Adil"

NovaraToday è in caricamento