rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Attualità

Incendio all'ex campo Tav: al via una raccolta di beni di prima necessità per le famiglie

L'iniziativa è promossa dal Cst e da diverse associazioni del territorio. Come fare per donare

Una raccolta di beni per le famiglie residenti all'ex campo Tav, dove nella notte tra il 29 e il 30 gennaio si è sviluppato un incendio che ha causato danni e ha portato all'evacuazione di alcuni residenti.

Il Cst Novara Vco sostiene infatti le associazioni Sermais, Mani Operose, Gruppo Hesed Associazione solidale, Humanitas e City Angels nella richiesta di raccolta di beni di prima necessità per far fronte alle esigenze delle famiglie coinvolte a vario titolo nell’accaduto.

"Non possiamo che unirci alle associazioni e cercare di sostenere, come di consueto, la loro preziosa opera di supporto - ha spiegato Daniele Giaime, presidente del Cst -. Ringraziamo tutti i cittadini che vorranno dare il loro contributo, presto andrò personalmente all’ex campo Tav, come volontario, prima di tutto".

A questo link è stato pubblicato l’elenco di materiale di cui necessitano, al momento, i risiedenti nei moduli danneggiati dalle fiamme. Si tratta di una lista in continuo aggiornamento, stilata dai volontari che quotidianamente operano all’ex campo Tav in stretta collaborazione con i servizi sociali del Comune di Novara. 

"Visto il particolare momento e le difficoltà legate alla pandemia - fanno sapere dal Cts - chiediamo alle associazioni o ai cittadini desiderosi di dare il proprio contributo per l’assistenza alle persone coinvolte di attenersi a ciò che è indicato nella lista e di contattare il numero 351.5295208 al fine di controllare con l’operatore preposto che gli oggetti non siano già stati reperiti in precedenza e di accordarsi sulle modalità di consegna".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio all'ex campo Tav: al via una raccolta di beni di prima necessità per le famiglie

NovaraToday è in caricamento