rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Attualità

"Mai più pellicce in Europa": la Lav in piazza anche nel novarese

Tre gli appuntamenti in programma per raccogliere firme per vietare gli allevamenti di animali da pelliccia in tutta l'Unione Europea

Il week end del 19 e 20 novembre e sabato 3 dicembre Lav Novara torna in piazza con le Giornate di mobilitazione autunnale incentrate sulla raccolta di firme per vietare gli allevamenti di animali da pelliccia in
tutta l’Unione Europea, ma non solo: "con questa iniziativa - spiega l'associazione - chiediamo anche il divieto di commercio (e quindi anche di import) di prodotti di pellicceria".

Gli appuntamenti in piazza con Lav Novara sono:

  • sabato 19 novembre ad Arona, in corso Repubblica-fronte banca UniCredit (dalle 10 alle 17);
  • domenica 20 novembre a Novara, in corso Cavour, angolo via Cavallotti (dalle 10 alle 17);
  • sabato 3 dicembre ad Armeno, durante i mercatini di Natale presso Villa Virginia (dalle 9).

"Gli animali sfruttati per la pelliccia - spiegano da Lav Novara - sono confinati in allevamenti intensivi, file su file di piccole gabbie spoglie. Soffrono al punto da infliggersi automutilazioni, si aggrediscono provocandosi gravi ferite ed arrivano persino al cannibalismo. Già molte aziende di moda ci hanno ascoltato passando al fur-free. Ora fermiamo, per sempre, questa industria anacronistica, crudele, insalubre. Dopo avere ottenuto il divieto nazionale agli allevamenti di pellicce, questa raccolta di firme intitolata 'Fur Free Europe' è una Iniziativa dei cittadini europei (Ice) avviata il 18 maggio 2022 e di cui Lav è diretta promotrice. C'è tempo quindi fino al 18 maggio 2023 per raccogliere 1 milione di firme in tutta l’Unione Europea insieme alle altre 70 Ong partner".

L'iniziativa "Fur Free Europe" è già a buon punto: in Unione Europea, nei primi mesi di campagna è stata raggiunta la soglia delle 500mila firme (di cittadini europei con almeno 16 anni compiuti) che si raccolgono online sul sito https://www.lav.it/pellicce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mai più pellicce in Europa": la Lav in piazza anche nel novarese

NovaraToday è in caricamento