Ponte Morandi, due anni fa il crollo in cui morì la famiglia Cecala

I parenti di Christian, Dawna e Crystal oggi saranno a Genova

Sono passati due anni da quel 14 agosto 2018 che ha sconvolto l'Italia e spezzato tante vite.

Alle 11.36 il Ponte Morandi di Genova è crollato, portando con sè 43 persone. Tra loro anche gli oleggesi Christian, Dawna e la piccola Crystal, di soli 9 anni.

La commemorazione a Genova in diretta

Genova ricorda le vittime

Per il secondo anniversario le celebrazioni sono state organizzatenella cosiddetta “radura della memoria”, lo spazio temporaneo allestito sotto il nuovo viadotto inaugurato lo scorso 3 agosto: una sorta di “agorà” circondata da 43 alberi, ogni di specie diversa, con un palco al centro, in cui i parenti delle vittime si sono ritrovati intorno alle 10,15 per un momento di raccoglimento privato, con palloncini e ombrelli bianchi a simboleggiare le vite spezzate.

Alle 10,40 circa sono arrivati anche il premier Giuseppe Conte insieme con la ministra delle Infrastrutture Paola De Micheli e il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. Nel corso della cerimonia sono previsti diversi interventi tra cui quello del premier, del sindaco Marco Bucci, del governatore ligure Giovanni Toti e della presidente e portavoce del comitato dei familiari delle vittime, Egle Possetti.

I parenti della famiglia Cecala saranno a Genova per la commemorazione.

Speciale Ponte Morandi: la ricostruzione

Il programma della giornata

A officiare la masse di suffragio quest’anno è il nuovo arcivescovo di Genova, Mario Tasca, nella chiesa di San Bartolomeo della Certosa, alle 9. Poi il trasferimento nella radura della memoria per una cerimonia alle 10.30. Alle 11.36 un minuto di silenzio, seguito dalla lettura di brani tratti dal libro dedicato alle 43 vittime.

La giornata prosegue alle 15 a Palazzo Tursi, con la presentazione della targa in bronzo con i nomi delle vittime, e si conclude in serata con una fiaccolata organizzata dal comitato Oltre il ponte c’è: ritrovo alle 21 in tre punti differenti per poi dirigersi verso la radura della memoria.

Ponte Morandi, anche i Cecala alla manifestazione a Genova: "Vogliamo sicurezza"

La famiglia Cecala in partenza per le vacanze

Cristian Cecala, la moglie Dawna Munroe e la loro figlia Crystal di 9 anni erano partiti nella mattinata da Oleggio per andare in auto a Livorno, dove avrebbe preso un traghetto per raggiungere l'isola d'Elba. Lì li attendeva una zia di Cristian, con cui avrebbero trascorso qualche giorno di vacanza al mare. Non si sono mai imbarcati sul traghetto.

Il fratello di Cristian, Antonio, li ha cercati per giorni negli ospedali genovesi. I soccorritori che hanno scavato tra i blocchi di cemento crollati hanno trovato la Hyundai della famiglia di Oleggio sabato 18 agosto. L'auto è rimasta schiacciata da un grosso blocco che faceva parte del pilone crollato nell'argine sinistro del torrente Polcevera. Per la famiglia Cecala non c'è stata alcune possibilità. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: il cambio di colore sarà sabato o domenica?

  • Coronavirus, il Piemonte rischia la zona arancione

  • Novara, tragedia al centro commerciale: si sente male e muore alle casse dell'Ipercoop

  • Coronavirus, cosa è consentito fare in zona arancione: le regole per Novara e il Piemonte

  • Dpcm: le nuove regole per asporto, spostamenti, sci e scuole. Piemonte verso la zona arancione

  • Coronavirus, nuovo decreto: niente spostamenti tra regioni, il Piemonte verso l'area arancione

Torna su
NovaraToday è in caricamento