rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Attualità

"No dai": a Novara la campagna contro l'abbandono di rifiuti ingombranti

Il progetto di Assa, Comune e Consorzio Area Vasta Basso Novarese

"No dai, non abbandonare rifiuti ingombranti". Questo lo slogan della campagna contro gli abbandoni voluta e pensata da Comune di Novara, Assa e Consorzio Area Vasta Basso Novarese e presentata nei giorni scorsi. Come ha illustrato il direttore generale di Assa Alessandro Battaglino "nel 2023 sono stati 2086 gli interventi per il recupero di ingombranti abbandonati, un dato in calo rispetto al 2022, quando erano stati 2.209, e al 2021, quando erano stati 2.560".

Il quartiere con il maggior numero di abbandoni risulta essere Sant’Agabio (780 gli interventi di recupero di abbandoni), seguito dal quartiere Sud (452), Nord Est (258), Centro (165), Nord (98), Porta Mortara (81), Ovest (63), San Martino (55), Sud Est (50), Sacro Cuore (24), Santa Rita (23), Lumellogno (22), Pernate (15). Le vie in cui si registrano i maggiori numeri (oltre 40) di interventi di recupero di ingombranti abbandonati sono: Spreafico, Adamello-Bollati, Casorati, Leonardo da Vinci, Della Riotta, Redipuglia, Tarantola, Calvari, Milano, Pianca.

"Oltre il 66% degli abbandoni di ingombranti si concentra in 47 vie della città.  Considerando che a Novara - dati del censimento 2019 – ci sono 1.170, appare evidente che nel 4% delle vie della città si concentrano la maggior parte degli abbandoni" ha esplicitato il direttore generale Assa, Alessandro Battaglino.

Presenti al lancio della campagna anche Legambiente Circolo “Il Pioppo”, Novara Green e Plastic Free che, assieme ad Assa, hanno organizzato l’iniziativa Novara "non è un posacenere" in cui sono stati raccolti mozziconi abbandonati nelle vie del centro città.

Oltre 10 kg di mozziconi sono stati raccolti in tre ore di lavoro: il peso equivalente di 1.300 pacchetti di sigarette. "Un dato significativo – ha ribadito Battaglino -  come significativo è vedere cosa quotidianamente raccogliamo nella nostra attività per tenere pulita la città". In piazza Gramsci era, infatti, presente anche la spazzatrice che quotidianamente pulisce vie e vicoli del centro di Novara, che ha scaricato direttamente quanto raccolto in due ore di lavoro.

Per sensibilizzare sul tema dell’abbandono dei rifiuti ed educare ad un corretto utilizzo del servizio gratuito di ritiro ingombranti sono dunque in corso da questo mese di gennaio, e procederanno anche per tutto febbraio, le affissioni di manifesti a partire proprio da quelle zone della città dove il fenomeno è più consistente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"No dai": a Novara la campagna contro l'abbandono di rifiuti ingombranti

NovaraToday è in caricamento