Attualità

Novara, rimozione dell'amianto all'ex Macello: al via il secondo lotto dei lavori

L'intervento rientra nel programma triennale delle opere pubbliche 2020/2022 e prevede la rimozione di 14 manti di copertura in lastre di cemento amianto

Foto di repertorio

Al via il secondo lotto dei lavori di rimozione dell’amianto all’ex Macello. Lo ha deciso martedì 28 luglio la Giunta comunale, che ha approvato l’apposita delibera.

Il primo lotto, eseguito lo scorso maggio, ha comportato un impegno complessivo di 76300 euro. Il secondo lotto, inserito nel programma triennale delle opere pubbliche 2020/2022, prevede la rimozione di 14 manti di copertura in lastre di cemento amianto, comprese le listellature e il rifacimento di tre tetti. L'importo complessivo dell’opera (che si aggiunge al primo lotto) è di 630mila euro.

"Dopo la prima fase di rimozione dell’amianto dagli edifici dell’ex Macello - ha commentato il sindaco di Novara Alessandro Canelli - abbiamo approvato oggi il secondo lotto di lavori che porterà, come già fatto con le scuole, alla rimozione complessiva dell’eternit dalla zona in questione fino ad un recupero totale dell’area".

"Abbiamo partecipato ad un bando della Regione Piemonte - ha aggiunto l’assessore ai Lavori pubblici Mario Paganini - che ci ha dato la possibilità di procedere con la rimozione dell’eternit dalle scuole della città che necessitavano, anch’esse da tempo, di questo genere di intervento. Ed ora terminiamo i lavori all’ex Macello, un’area che da anni attendeva un intervento risolutivo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara, rimozione dell'amianto all'ex Macello: al via il secondo lotto dei lavori

NovaraToday è in caricamento