rotate-mobile
Attualità

Al via i saldi invernali, da Confesercenti: "Occhio alle truffe”

Capi e oggetti scontati a partire da sabato 4 gennaio e Confesercenti fa una stima sul portafogli dei novaresi

Da qualche ora hanno preso il via ufficiale i saldi invernali 2020, 4 gennaio gennaio 2020, come in altre regioni d'Italia, e come spesso succede, proprio nei primissimi giorni, c’è la caccia a quel capo di abbigliamento cui si era fatto il filo per tutto il periodo natalizio. 

Che saldi saranno quest’anno? “Le previsioni non sono così buone, ma già lo scorso anno era andata meglio di quello precedente, con un più, piccolo perché era solo del 3%, ma pur sempre un dato positivo. Speriamo che quando quest’anno possa andare così”, dice Luigi Minicucci Confesercenti. 

E sempre le previsioni dicono che ciò che sarà più venduto saranno i capi di abbigliamento: “I saldi sono nati così, per svendere i capi di abbigliamento e il settore che va per la maggiore è proprio quello della moda, - continua – anche se ormai troviamo anche un divano in saldo, ma non è questa la natura della svendita. A mio parere quattro settimane sono troppe e poi iniziano troppo presto, se il saldo è uno svendere il capo invernale, allora il saldo stesso va fatto a fine stagione. Eppure c’è i saldi li fa sempre, trovando dei piccoli accorgimenti per chiamarli in un altro modo, ma sempre di svendita si tratta”.

Dalle tasche dei novaresi usciranno circa  160 euro, “è una stima che abbiamo fatto per trasmettere i dati al Miur nazionale; è un piccolo pacchetto economico niente male, contando le spese fatte sicuramente con il black friday e durante il periodo natalizio”.

Come al solito occhio alle truffe: “Accertarsi che ci sia sempre il prezzo base e il cartellino con lo sconto, - dice Minicucci – cercare di fare acquisti nei negozi dove si va di solito o dove si è visto qualche giorno prima il capo di abbigliamento per essere certi che lo sconto sia vero e non che il prezzo sia stato alzato. E poi attenzione alla percentuale di sconto, se va già oltre il 50% forse qualcosa non va”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via i saldi invernali, da Confesercenti: "Occhio alle truffe”

NovaraToday è in caricamento