rotate-mobile
Attualità

Doppio sciopero contro la legge di bilancio: a novembre due giornate di manifestazioni a Novara

I lavoratori scenderanno in piazza con i sindacati venerdì 17 e venerdì 24 novembre

Doppio sciopero contro la legge di bilancio. A novembre i lavoratori scenderanno in piazza con i sindacati anche a Novara in occasione dei due scioperi nazionali di 8 ore indetti da Cgil e Uil "a sostegno di un'altra politica economica, sociale e contrattuale, che non solo è possibile ma necessaria e urgente".

Le due manifestazioni sono state presentate dai rappresentati di Cgil Novara Vco e Uil Novara e Vco in una conferenza stampa che si è tenuta giovedì 9 novembre.

Nella giornata di venerdì 17 novembre sciopereranno i lavoratori del pubblico impiego, sanità, trasporti, scuola, poste e occupati in appalti operanti in questi settori. Per questa giornata è stato organizzato un presidio in piazza Gramsci, con ritrovo alle 9,30, in cui interverranno sindacati e lavoratori.

La settimana dopo, venerdì 24 novembre, ad incrociare le braccia saranno i lavoratori di tutti gli altri settori. Anche in questo caso è stata organizzata una manifestazione che prevede un corteo che partirà da piazza Cavour alle 10 (con ritrovo alle 9,30) e raggiungerà piazza Duomo. In entrambe le occasioni manifesteranno a Novara i lavoratori della provincia e delle aree del Vco, vercellese e biellese.

"Gli scioperi - spiegano i sindacati - mirano alla modifica della legge di bilancio. Le motivazioni sono il mancato incremento delle risorse per i salari, il mancato aumento di risorse per i rinnovi nel pubblico impiego, l'indebolimento della sanità e della scuola pubblica, il peggioramento della Legge Fornero, lo stimolo al lavoro precario, il mancato investimento per il miglioramento della vita e del lavoro delle donne; la tassazione di salari e pensioni contrapposta alla tutela di profitti ed evasione, il mancato investimento in salute e sicurezza e nelel politiche industriali, l'assenza di politiche in grado di creare lavoro stabile e ben retribuito per i giovani, il rifiuto di investimento in politiche di accoglienza e integrazione e l'assenza di una strategia per il Mezzogiorno".

Continua a leggere su NovaraToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppio sciopero contro la legge di bilancio: a novembre due giornate di manifestazioni a Novara

NovaraToday è in caricamento