Sabato, 16 Ottobre 2021
Attualità

Novara, studenti e insegnanti in piazza per lo sciopero nazionale contro la Dad

Domenica 28 marzo, nuova manifestazione in programma in città con il flashmob "Zainetti in piazza"

Studenti e insegnanti in piazza anche a Novara per lo sciopero nazionale con astensione dalla Dad per chiedere la riapertura della scuola in presenza e in sicurezza. 

La mobilitazione, indetta da Priorità alla scuola in concomitanza con lo sciopero proclamato dai Cobas, è andata in scena dalle 8 alle 14 di oggi, venerdì 26 marzo, in piazza Puccini, dove erano presenti anche studenti che hanno fatto lezione a distanza.

"È ormai chiaro - spiegano gli organizzatori della mobilitazione - come la scuola, per i governi passati così come per quello attuale, si riduca ad essere immancabile fanalino di coda nell’agenda politica nazionale. Nell’ultimo anno, in particolare, la situazione scolastica si è rivelata particolarmente disastrosa, poiché la pandemia non ha fatto che evidenziare in modo chiaro ed innegabile i danni fatti al sistema scolastico dalla drastica riduzione di investimenti. La soluzione non è la didattica a distanza: i problemi di connessione e la mancanza di device adeguati ancora oggi non garantiscono il diritto allo studio mentre la dispersione scolastica ha sfiorato il 15% a livello nazionale. Una situazione già di per sé strutturalmente drammatica, è stata aggravata dalla scelta strumentale e puramente politica di utilizzare la chiusura delle scuole come soluzione più facile ed immediata per gestire l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo".

Il coordinamento novarese di Priorità alla scuola scenderà nuovamente in piazza anche domenica 28 marzo. L'appuntamento è in piazza Duomo alle ore 12 con il flashmob "Zainetti in piazza". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara, studenti e insegnanti in piazza per lo sciopero nazionale contro la Dad

NovaraToday è in caricamento