Attualità

Cameri, per un errore stipendio ridotto di 900 euro alla Leonardo: i dipendenti scioperano

I lavoratori non accettano la proposta dell'azienda di riconsegnare i soldi a fine anno

Una rappresentanza di Fismic Confsa

Due ore di sciopero, all’interno di ogni capannone, nell’ultima ora del primo turno e la prima del secondo. Hanno scelto questa via alcuni dipendenti della Leonardo Spa di Cameri. Il motivo è chiaro: si è registrato un errore su 200 buste paga e questo ha causato ai lavoratori una decurtazione di 900 euro. L’azienda ha risposto all’errore ma con una modalità che ai dipendenti non è piaciuta: “Proposta inaccettabile: vogliono pagarci un acconto delle spettanze nella prossima busta paga di agosto e il saldo a fine anno, pertanto abbiamo proclamato due ore di sciopero al quale c’è stata un’altissima adesione” ha detto Giovanni Contento segretario nazionale Fismic Confsal.


“La somma è troppo alta per poter anche solo pensare di poter attendere la fine di agosto – ha continuato Contento - I lavoratori hanno il diritto di vivere in serenità anche le proprie ferie. L’hr di stabilimento ha tenuto a evidenziare di non aver ricevuto alcuna richiesta o pressione alcuna dalle altre sindacali. Atteggiamento del tutto inaccettabile considerando la posizione di estrema difficoltà nella quale sono stati messi 200 lavoratori”.


“Come Fismic Confsal riteniamo necessario che avvenga almeno un acconto il prima possibile per poi provvedere al saldo. Abbiamo avanzato la richiesta all’Azienda e alla capo gruppo di Leonardo di anticipare il 90% nella prossima settimana prima che i lavoratori vadano in ferie. L’azienda si è impegnata a darci una risposta entro la giornata di lunedì. Chiediamo che i lavoratori non siano messi in ulteriore difficoltà”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cameri, per un errore stipendio ridotto di 900 euro alla Leonardo: i dipendenti scioperano

NovaraToday è in caricamento