rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Attualità

Giovedì sciopero generale, a rischio treni e autobus a Novara: gli orari garantiti

L'agitazione indetta da Cisl e Cgil potrebbe portare disagi al trasporto pubblico

Lo sciopero generale indetto da Cgil e Uil per giovedì 16 dicembre potrebbe portare disagi nei trasporti pubblici anche a Novara.

Per quanto riguarda il trasporto pubblico locale, Sun ha comunicato che lo sciopero è di 24 ore: per questo motivo, dalle 00,01 alle 24 del 16 dicembre non potrà essere garantito il regolare svolgimento del servizio di trasporto, ad eccezione delle fasce orarie di garanzia (5.30-8,30 e 12.30-15,30), in cui è assicurata la regolarità del servizio.

Lo sciopero generale interessa anche il trasporto ferroviario, i cui lavoratori sciopereranno per 21 ore, dalle 00,01 alle 21 del 16 dicembre. Durante tutta la durata dell'agitazione Trenitalia informa che alcuni convogli potranno subire modifiche o cancellazioni. Restano comunque assicurati i treni a lunga percorrenza e le corse nella fascia oraria di garanzia, dalle ore 6 alle 9 e dalle ore 18 alle 21.

Non saranno invece coinvolti nello sciopero i treni di Trenord: l'azienda però comunica che "nonostante Trenord non sia coinvolta dall’agitazione, il servizio ferroviario lombardo potrà subire limitazioni o cancellazioni". 

Le ragioni dello sciopero

A proclamare l'agitazione, sono stati Cgil e Uil per sottolineare che "la legge di bilancio e i provvedimenti messi in campo non danno risposte sufficienti" e che "vogliamo dei cambiamenti concreti per le lavoratrici e i lavoratori, i pensionati e le pensionate e per rafforzare la coesione sociale e territoriale". La protesta - hanno fatto sapere in una nota - serve per "contrastare la precarietà e garantire occupazione stabile a partire da giovani e donne", per richiedere un "intervento fiscale equo per i redditi bassi e medio bassi e per maggiore redistribuzione e progressività", per "una seria lotta all’evasione fiscale", per ottenere "una riforma delle pensioni che consenta flessibilità in uscita, facilitando chi fa lavori gravosi e i lavoratori precoci, prevedendo la pensione di garanzia per i giovani e la valorizzazione del lavoro di cura". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovedì sciopero generale, a rischio treni e autobus a Novara: gli orari garantiti

NovaraToday è in caricamento