Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Coronavirus: a Novara studenti a casa dalla seconda media, in Ossola chiuse anche le elementari

La decisione ufficiale sarà presa domani

Foto di repertorio

Studenti in Dad al 100% dalla seconda media in tutto il Piemonte, novarese compreso, mentre nelle prossime ore si valuteranno provvedimenti specifici per alcune zone.

La conferma ufficiale è arrivata nel tardo pomeriggio di ieri, mercoledì 3 marzo, quando la Regione ha reso noto che a partire dalla seconda media le scuole sarebbero state chiuse per 15 giorni in tutto il Piemonte. Da lunedì 8 marzo quindi rimarranno a studiare in didattica a distanza i ragazzi di seconda e terza media, oltre a quelli delle scuole superiori.

Intanto, nella mattinata di oggi, giovedì 4 marzo, il presidente della Regione Alberto Cirio ha annunciato, nell'incontro sulla programmazione dei fondi europei a Verbania, che in Ossola, dove ad oggi il tasso di incidenza del coronavirus è di 453 casi ogni 100mila abitanti, a chiudere saranno anche le elementari e le prime medie. Restano aperti gli asili nido, mentre si sta ancora valutando se la chiusura interesserà anche le scuole materne. Confermata invece la Dad al 100% solo per seconde e terze medie e superiori nel Verbano e nel Cusio.

La decisione ufficiale sarà presa domani, venerdì 5 marzo poi, alla luce dei dati degli oltre 30 distretti sanitari del Piemonte, in base ai quali si deciderà se procedere con misure più restrittive estendendo la didattica a distanza anche per gli ordini e gradi scolastici inferiori nelle aree, come il Vco, dove l’incidenza dei contagi supera la soglia di allerta (250 casi ogni 100mila abitanti) o sono presenti gli altri parametri in attuazione del nuovo Dpcm (presenza certificata di casi da variante con azioni restrittive già attuate e incremento improvviso di contagi nell’ultima settimana).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: a Novara studenti a casa dalla seconda media, in Ossola chiuse anche le elementari

NovaraToday è in caricamento